Lavori pesanti o rischiosi? Delegateli…. a un robot!

agosto 31, 2009 Tecnologia Nessun Commento

bear

Quando precisione ed affidabilità devono essere assolute, ed un minimo errore può costare carissimo, noi umani abbiamo sempre, volenti o nolenti, la possibilità di sbagliare. E se questo errore può costarci addirittura la vita, allora è il caso di affidarsi alla tecnologia, nello specifico alla robotica.

Per manovrare materiali pericolosi, per lo sminamento di zone di guerra, per il recupero di soldati feriti o deceduti in battaglia, il trasferimento di pazienti in ospedale, ma anche per il trasporto di materiali pesanti, per l’ispezione di edifici pericolanti, insomma per qualsiasi lavoro che potrebbe essere troppo pericoloso per un essere umano, o dove è necessaria fermezza e delicatezza allo stesso tempo, la Vecna Robotics sta studiando il robot BEAR.

La tecnologia esclusiva che governa BEAR è caratterizzata da tre elementi principali: un potente corpo superiore a controllo idraulico; una piattaforma di movimento con “gambe” agili e maneggevoli; e da ultimo, un sistema di bilanciamento dinamico. Grazie a questi elementi, BEAR può garantire un bilanciamento orizzontale assoluto in qualsiasi condizione.

BEAR è in fase di progettazione avanzata, con un prototipo già costruito che è stato esposto in svariate esposizioni internazionali dove è stato possibilie osservare una dimostrazione delle sue potenzialità in diverse condizioni di utilizzo e posizioni.

Il progetto BEAR ha ricevuto finanziamenti dal centro di Ricerca in Telemedicina e Tecnologie Avanzate (TATRC) dell’esercito USA.

Video dimostrativo del Robot BEAR

Nuove terapie con cellule fetali: una speranza dalla Cina per la SLA

Neuroreg

Le ricerche sulla neurorigenerazione, ossia il recupero di funzionalità da parte del sistena nervoso centrale (SNC), sono uno dei campi di ricerca più importanti nell’ambito delle neuroscienze, poiché coinvolgono, tra gli altri, differenti rami della neurochirurgia, neurologia, e perfino la medicina tradizionale cinese.

Finora, la risoluzione clinica di lesioni al SNC, ed il recupero delle relative funzioni, era considerato impossibile nonostante i continui progressi della scienza. Pertanto, i malati affetti da svariate patologie quali ad esempio il morbo di Alzheimer e quello di Parkinson, sclerosi laterale amiotrofica (o morbo di Gehrig), sclerosi multipla e mielite, o colpiti da eventi traumatici quali un infarto, erano rassegnati ad una vita in stato semivegetativo.

L’Accademia di Neuroscienze Hong Tian Ji di Pechino ha registrato miglioramenti in pazienti affetti da patologie del sistema nervoso centrale come quelle di cui sopra, grazie al trapianto di cellule gliali olfattive umane (OEG e OEC), estratte da feti abortiti naturalmente.

Le cellule vengono fatte moltiplicare in vitro e trapiantate al paziente tramite iniezioni effettuate sui lobi frontali. Bisogna notare comunque che non si tratta di un trapianto di cellule staminali, e che le cellule trapiantate hanno comunque una vita temporanea.

Altrettanto temporanei, e dipendenti dalle condizioni fisiche al momento del trapianto, sono anche i miglioramenti sui pazienti, ma questi risultati dimostrano che è possibile causare una neuro-rigenerazione ed un recupero di funzionalità in pazienti con patologie che si pensava incurabili. Il trapianto di questo tipo di cellule apre la strada a nuovi orizzonti per la cura di patologie del sistema nervoso centrale.

Come funzionano le intercettazioni di cellulari: brevissima guida

agosto 29, 2009 Tecnologia Nessun Commento

listen

Spiegarlo in poche parole è certamente un’impresa, viste le difficoltà tecniche, ma possiamo provarci. In breve, le conversazioni telefoniche sono trasmesse in maniera codificata, e tale codifica avviene secondo 3 diversi algoritmi, con diversi livelli di codifica e di sicurezza. Due di questi algoritmi, chiamati A8 e A5, rispettivamente a 128 e 64 bit, sono spesso indeboliti in maniera artificiale, poiché le ultime 10 cifre possono essere impostate a 0, riducendo il numero di cifre e la sicurezza dell’algoritmo stesso.

Grazie a questa “crepa”, una agenzia di intelligence con a disposizione abbastanza risorse per potersi permettere le apaprecchiature necessarie è in grado di intercettare
le conversazioni telefoniche. Tali apparecchi funzionano grazie ad una finta stazione radio base, che emette un segnale equivalente a quello di un gestore telefonico GSM sostituendosi di fatto alla stazione “ufficiale”. In questo modo, contattando un’altra stazione radio, essa è in grado di farsi riconoscere come se fosse il cellulare GSM da intercettare, che deve trovarsi comunque nel raggio di alcune decine o centinaia di metri.

Questo sistema quindi funziona essenzialmente per intercettare cellulari all’interno di un’abitazione, trovandosi nelle vicinanze.
Esistono poi delle stazioni portatili che vengono riconosciute dalla stazione di rete, ma anche dagli altri telefonini presenti in zona, compreso quello da intercettare, come se fossero un normale cellulare con i dati del telefono da intercettare. In questo modo, ogni chiamata in entrata e in uscita sul telefono da sorvegliare verrà ricevuta anche dalla stazione radio.

Altri metodi di intercettazione cellulari consistono nell’inserire una microspia all’interno della batteria del cellulare, che trasmette verso una stazione ricevente posizionata sempre nelle vicinanze.

Occhiali da lettura per il 21esimo secolo

agosto 28, 2009 Tecnologia Nessun Commento

LED Glasses

Immaginate di poter leggere un intero libro senza averlo in mano, anzi, senza che questo libro esista materialmente, e di poterlo fare senza l’aiuto delle mani ma semplicemente con il movimento degli occhi o uno sbatter di palpebre. Da oggi potete!

L’Istituto Fraunhofer in Germania sta sviluppando degli occhiali interattivi, in grado di proiettare un’immagine, grazie ad un display miniaturizzato OLED, direttamente sulla retina di chi li indossa, il quale vedrà l’immagine stessa come se essa fosse a un metro di distanza.

Inoltre sarà possibile navigare attraverso le informazioni visualizzate, nonché muovere degli oggetti sullo schermo, tramite il movimento degli occhi o l’apertura e chiusura delle palpebre. Tramite un sofisticato e microscopico dispositivo di puntamento, sarà possibile influenzare i contenuti visualizzati, semplicemente muovendo un occhio.
Gli occhiali LED, progettati per fornire informazioni a chi ha le mani occupate per servirsi di una tastiera o di un mouse, possono essere usati in svariati campi.

Ad esempio, nella chirurgia, possono essere utili in sala operatoria durante un intervento, oppure nel settore costruzioni per avere sempre sott’occhio (è proprio il caso di dirlo…) il progetto su cui si sta lavorando. E sicuramente gli studenti che ci leggono staranno pensando alle interessanti possibilità di utilizzo durante un esame o un compito in classe, giusto?

Reni artificiali da indossare come una cintura

Kidney

Forse non saranno mai un accessorio di moda, ma possono sicuramente migliorare la vita dei pazienti dializzati. I reni artificiali o WAK (Wearable Artificial Kidneys) sono una macchina per dialisi in miniatura, montata su una cintura, che può essere indossata consentendo al paziente di muoversi liberamente, ed allo stesso tempo beneficiare dei trattamenti medici a cui si è sottoposti.

La cintura, compresa di batterie di alimentazione, pesa 4.5 kg, comprende un filtro che funge da rene artificiale, collegato a tubi di plastica e ad un monitor che gestisce il flusso e la pulizia del sangue durante il trattamento, che dura dalle 3 alle 5 ore al giorno.

Grazie al rene portatile, vivere una vita normale non è più un sogno per pazienti in dialisi, che saranno liberi di muoversi, camminare, correre, anche compiere attività fisica, tutto questo mentre il loro rene artificiale somministra un trattamento non invasivo, guadagnandone non soltanto in salute ma anche, e soprattutto, in termini emotivi.

Un apparecchio del genere può avere un impatto di portata facilmente immaginabile sulla vita dei pazienti in dialisi, non soltanto negli aspetti appena descritti ma anche dal punto di vista economico, in quanto l’utilizzo del rene artificiale portatile permetterà di risparmiare sui costi delle strutture ospedaliere e dei costosissimi macchinari utilizzati in ospedale.

Vedere da lontano… e parlare da vicino

agosto 28, 2009 Tecnologia Nessun Commento

LightSpeed Binoculars

Sembra quasi una scena da film di James Bond: immaginate due spie che, appostate su due tetti (o due picchi montani, fate voi), armate di un binocolo per osservare l’area circostante, usino il binocolo stesso non solo per guardare, ma anche per parlarsi!

Sembra fantascienza, ma le forze armate USA utilizzano il binocolo LightSpeed, che oltre alle classiche capacità di visione, sono anche dotati di trasmettere video e voce, tramite un fascio di dati a raggi infrarossi, verso un apparecchio uguale appostato ad una distanza massima di 5 chilometri.

La trasmissione dati tramite raggi di luce garantisce una maggiore sicurezza rispetto alle comunicazioni radio, in quanto queste ultime sono costantemente a rischio intercettazione od interferenza, specialmente in zone di operazioni militari. Per questo motivo, il binocolo LightSpeed è utile non soltanto per operazioni segrete di tipo militare o spionistico, ma anche ad esempio nella gestione del traffico aereo in aeroporti congestionati dalle onde radio emesse dai vari aerei.

Grazie a questo sistema, comunicare a distanza sarà semplicissimo. Immaginate di essere appostati sulla cima di un palazzo, ed il vostro compagno è sulla cima di un altro palazzo a 1km di distanza. Vi guardate l’un l’altro, e grazie al fascio LED di raggi infrarossi, impossibile da rilevare per apparecchiature di sorveglianza, potete parlarvi e scambiarvi informazioni ed istruzioni in maniera del tutto sicura. Comodo, no?

Missione Impossibile: Il drive USB piu’ sicuro del mondo!

agosto 28, 2009 Tecnologia Nessun Commento

ironkey

Quando si usa un drive USB, le maggiori fonti di preoccupazione sono essenzialmente due: la prima e’ che la comoda chiavetta possa fungere da veicolo inconsapevole per trasportare virus, infettando i computers su cui viene usata, e la seconda e’ che i dati su di esso contenuti possano finire in mani sbagliate in caso di perdita. La soluzione arriva da Iron Key.

Tutti i dati archiviati su IronKey Enterprise, infatti, sono criptati con un sistema di codifica hardware, grazie ad un particolare chip (detto per l’appunto Cryptochip) che, dopo un certo numero di tentativi di accesso non autorizzato, blocca l’accesso cancellando i dati criptati.

Per la protezione contro l’involontaria diffusione di spyware, malware e virus vari, IronKey e’ dotata di una difesa contro la modifica delle impostazioni dei files in esecuzione automatica, e di una modalità sola lettura per evitare che virus e spyware vengano automaticamente copiati sul computer.

Inoltre, l’utente può anche definire una lista di computers autorizzati ad utilizzare la chiave, e se il computer a cui essa e’ collegata non e’ abilitato, il drive non funzionerà. . Il numero dei tentativi di accesso possibili, così come le applicazioni utilizzabili ed una serie di altri parametri di sicurezza, sono impostabili a distanza, e sempre a distanza e’ possibile bloccare il drive, temporaneamente o definitivamente, nonché dargli un comando di autodistruzione, quasi come in Mission Impossible!

Una cosetta leggerina da indossare…

agosto 26, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Polo

Per coloro che sono sempre attenti alla propria sicurezza personale, ma non vogliono mettere a disagio la gente intorno a sé, specialmente in occasioni informali quali ad esempio ricevimenti o feste all’aperto, lo stilista colombiano Miguel Caballero ha ideato una maglia polo, che a prima vista può apparire normalissima e tutt’altro che particolare.

In realtà, si tratta di una maglietta antiproiettile, fabbricata in una speciale fibra composta di sottilissimi pannelli a prova di impatto, in grado di proteggere chi la indossa da proiettili sparati da armi comprese tra una pistola 9mm ed una mitraglietta Uzi.

Lo stilista colombiano è specializzato nella fabbricazione di indumenti di uso comune (giacche, camicie, smoking, giacconi di pelle etc) composti di questa particolare fibra antiproiettile, che consentono a chi li indossa di muoversi liberamente senza soffrire per il peso del giubbotto antiproiettile o per il calore, e soprattutto di farlo in maniera del tutto naturale senza generare sensazioni di pericolo nelle persone che li circondano.

Ovviamente tutto questo ha un prezzo (la maglietta costa 12.000 dollari), ma per la sicurezza personale di clienti quali il presidente degli USA Barack Obama, quello del Venezuela Hugo Chavez ed il principe Felipe di Spagna, il prezzo non è certo importante quanto la protezione abbinata alla naturalezza, anche se, onestamente parlando, a chi scrive non piacerebbe trovarsi ad un party dove gli invitati indossano magliette antiproiettile

Due chili per un metro. Un gabbiano? No, un aereo!

agosto 26, 2009 Tecnologia Nessun Commento

1-rq-11-raven

In zone di guerra, specialmente se il terreno ha una morfologia poco adatta all’invio di truppe armate per una ricognizione, o dove un aereo ricognitore rischierebbe di essere abbattuto dalle forze nemiche, è ormai divenuta pratica comune l’utilizzo di droni, o UAS (Unmanned Aircraft Systems), come ad esempio il modello RQ-11 Raven.

RQ-11 Raven, prodotto dalla californiana AeroVironment, è perfetto per applicazioni che richiedono un’alta velocità di operazione e flessibilità negli spostamenti, quali la ricognizione a bassa quota o la marcatura di bersagli da colpire in seguito. Oltre all’utilizzo nel campo militare, è indicato anche per attività di tipo commerciale o scientifico, quali la fotografia dall’alto (può raggiungere un’altezza massima di 300 metri ed una velocità di 45 km/h) o la sorveglianza di zone sensibili.

Può essere manovrato manualmente a distanza, o seguire una rotta con una destinazione programmata via software, e la navigazione affidata ai sensori GPS. Ne esistono due modelli, che si differenziano in dimensioni, peso, autonomia operativa e caratteristiche. Il Raven A è adatto sia ad operazioni militari che commerciali, mentre il Raven B è attualmente il modello più avanzato usato dalle forze armate americane in teatro di guerra.

Le sue caratteristiche di automatismo e l’utilizzo intensivo della tecnologia GPS lo rendono facile da manovrare e condurre a destinazione, e le tre diverse fotocamere installate possono scattare foto a colori o catturare immagini a raggi infrarossi per visione notturna.

Il Raven RQ-11 costa circa 35.000 dollari, ed il sistema completo compreso di telecamere ed accessori può raggiungere un costo di 250.000 dollari.

Newsletter

Seguici su Google Plus

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

Calendario

agosto: 2009
L M M G V S D
    set »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Attenzione! La mosca che ti ronza intorno potrebbe spiarti!

18 giu 2012

insetto robot per sorveglianza

Scarafaggi, api, moschoni, falene… quanti di voi odiano questi minuscoli e fastidiosi esseri? Entomofobici di tutto il mondo restate calmi! Da oggi gli insetti si fanno anche cyborg, permettendo di poter arrivare in luoghi dove le tradizionali telecamere non possono, per scopi di videosorveglianza e salvataggio. I membri del DARPA (Agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la difesa) stanno, infatti, investendo molto tempo e denaro nella ricerca e …

Un nuovo sistema di sorveglianza per le merci pone interrogativi sulla privacy.

15 giu 2012

nuovo sistema di sorveglianza

È un po’ come avere installato sui beni che si cedono in affitto una sorta di localizzatore GPS. In realtà questa nuova tecnologia si chiama RFID, che sta per Radio Frequency Identification, ossia identificazione tramite frequenza radio. In sostanza stiamo parlando di microchips lavabili che si possono inserire in capi d’abbigliamento ed oggetti di ogni genere, per monitorarne i ritorni, nel caso in cui questi vengano dati in affitto. Sono …

Stalker, un’applicazione per iPhone il cui nome dice tutto.

12 giu 2012

stalker app

Supponete che un’amica vi chieda di spiare per lei il suo compagno che la tradisce. Oltre a pedinarlo e vedere con i vostri occhi per fare da testimone, avete anche bisogno di supportare le vostre affermazioni con delle prove, magari di scattare delle foto senza che lui se ne accorga. Supponete, inoltre, di avere con voi solo il vostro iPhone. Cosa potete fare?. Da oggi c’è una nuova applicazione che …

Dagli Stati Uniti, uno scanner per effettuare perquisizioni senza contatto fisico.

11 giu 2012

body scanner

Tra le nuove tecnologie utili per la difesa personale e civile e per lo spionaggio, avevamo già sentito parlare di strumenti come la penna scanner, in grado di scannerizzare documenti ed inviarli tramite Bluetooth o per email, o strumenti per vedere attraverso i muri, utili per scovare persone sequestrate o sopravvissuti in calamità naturali, come i terremoti. Un nuovo strumento si è affacciato sul mercato e sta mostrando la sua …

Il telefono che immobilizza l’aggressore, nuova frontiera della difesa personale?

7 giu 2012

cellulare immobilizzatore antiaggressione

A chi non è mai capitato di passeggiare da soli in un luogo buio o in un parco con l’ansia che qualcuno potesse farvi del male? Chi non hai mai pensato di utilizzare oggetti contundenti presenti nella propria borsa per un eventuale scopo di difesa personale? Starete pensando sicuramente alle chiavi, che un po’ tutti portiamo dietro. Ma mai avreste pensato ad un telefono cellulare o, meglio, a qualcosa che …

Un nuovo robot per la sorveglianza in movimento.

6 giu 2012

robot per sorveglianza video

I veicoli a controllo remoto e senza pilota umano (UGV- Unmanned Ground Vehicles) si sono dimostrati davvero utili per usi militari ma diversi studi di settore dimostrano come essi possano essere applicati anche alla sicurezza civile. Un valido esempio di questi strumenti è il GroundBot, prodotto da un’azienda svedese. Capace di rotolare nel fango, nella sabbia, nella neve e persino di galleggiare sull’acqua, questo particolare robot ha una forma sferica …

L’abbigliamento anti-proiettili si fa intimo.

5 giu 2012

intimo anti-proiettili

I soldati che pattugliano le strade dell’ Afghanistan a piedi sono costretti a fronteggiare una serie di pericoli che sicuramente in un carro armato non troverebbero. Uno di questi rischi è rappresentato dai dispositivi esplosivi improvvisati (o IED), che molto spesso causano la perdita di arti o danni alle “parti basse”. A tal proposito è stato sviluppato un sistema di protezione pelvico che comprende due livelli: uno interno, chiamato “PUG” …

Agente segreto con “licenza di polsino”.

1 giu 2012

gemelli da polso wi fi

Lo 007 dei tempi moderni, oltre ad essere coraggioso, scaltro e furbo, deve essere anche high-tech, se vuole essere al passo con i tempi e non rimanere confinato in un film degli anni Sessanta. Avevamo sentito parlare di gemelli da polso che sono in realtà chiavette usb, ma non avremmo mai potuto immaginare di poter avere questi gemelli in una nuova versione, per condividere una rete wi-fi. Se un gemello, …

Microspia video 3G, un grande passo in avanti nella videosorveglianza.

28 mag 2012

sorvegliare a distanza

Fino a qualche anno fa pensare ad una microspia che fornisse accesso immediato ad un luogo dall’altra parte del globo, permettendo di vedere e ascoltare ciò che stesse succedendo, era pura fantascienza. La tecnologia, però, ha raggiunto ormai livelli prima impensabili, permettendo di controllare a distanza ed in tempo reale qualsiasi luogo, che sia esso interno o esterno. La microspia video 3G è un piccolo gioiello tecnologico che permette il …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Utilissimo rilevatore di segnale RF per la localizzazione di microspie e trasmettitori audio-video occultati in ambienti o automobili. Adatto per un utilizzo sia privato che professionale.
 MICROREGISTRATORI
microregistratori digitali Microregistratori digitali ad attivazione vocale, con durata di registrazione fino a 1200 ore. Sono usciti ormai da tempo dal grande schermo, per entrare di prepotenza nella vita di tutti i giorni, nelle situazioni più disparate che fino a pochi anni fa nemmeno la fervida fantasia di uno scrittore di spionaggio avrebbe potuto immaginare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spyphone o cellulare spia gsm, è un normale telefonino su cui è stato installato preventivamente un software spia, che permette di monitorare la persona in possesso del telefono stesso. Lo Spyphone deve essere regalato (in ambito familiare), o concesso in dotazione (in ambito lavorativo).
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 MICROAURICOLARI
spyphoneI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.