Il cellulare spia si evolve e registra le telefonate

maggio 31, 2010 Tecnologia Nessun Commento

SpyPhone Symbian

Come i nostri fedeli lettori sapranno, uno dei prodotti di punta che Endoacustica offre nel settore della sorveglianza, nonché il più richiesto e popolare, e’ certamente lo Spy Phone, o cellulare spia, che grazie ad un software installato segretamente e del tutto invisibile permette di monitorare il traffico telefonico di un coniuge infedele, di un dipendente che flirta un po’ troppo con la concorrenza, o di un figlio adolescente che potrebbe imbattersi in cattive compagnie e cacciarsi in qualche guaio.

Ovviamente, ogni cliente che decide di acquistare un telefonino spia lo fa per una specifica esigenza di sorveglianza, e tale sorveglianza viene effettuata in maniere e modalità diverse a seconda delle possibilità e del tempo a disposizione.
Ad esempio, non tutti sono in grado di essere sempre pronti accanto al proprio cellulare per ascoltare in diretta le conversazioni della persona sotto controllo.

Se per esempio si è impegnati in una riunione di lavoro, o ci si trova alla guida e pertanto non si è in condizione di parlare al telefono, o più semplicemente il nostro soggetto riceve o fa una telefonata mentre il controllore sta dormendo, si potrebbe perdere l’attimo per raccogliere informazioni preziose, e l’intera operazione di sorveglianza potrebbe esserne influenzata.

Per venire incontro ai nostri clienti che ci hanno chiesto come fare per risolvere tale problema, da oggi siamo in grado di offrire una ulteriore funzione con i nostri cellulari spia, ovvero la funzione di registrazione telefonate.

Tale funzione è resa possibile dal software Voice Recorder, un modulo aggiuntivo dello Spy Phone, in grado di registrare le telefonate (sia in entrata che in uscita) e di inviarle poi sotto forma di file audio direttamente verso un indirizzo di posta elettronica, a un altro apparecchio tramite connessione Bluetooth, attraverso la rete WiFi o via GPRS.

Per attivarne il funzionamento, basta inviare un messaggio SMS dal numero controllante, e tale messaggio verrà intercettato dal software spia che lo interpreta come una istruzione operativa, facendo in modo che non venga visualizzato sullo schermo del cellulare.

Da quel momento in poi, la registrazione verrà attivata automaticamente, ed al termine della conversazione il file audio vi verrà inviato all’istante, secondo la modalità da voi configurata in precedenza, e che potrete cambiare a distanza in qualsiasi momento. La comodità dell’invio dei file audio via posta elettronica risiede anche nel fatto che non verrà richiesta alcuna password per l’invio di email.

Inoltre, tutte le attività compiute dal vostro sistema Voice Recorder, così come tutte le altre attività dello Spy Phone quali l’invio di SMS in copia verso il cellulare controllante, vengono compiute in maniera del tutto segreta e senza lasciare alcun tipo di traccia nell’archivio storico, in modo da evitare che l’utilizzatore del vostro telefono spia possa insospettirsi.

Per richiedere e ricevere maggiori informazioni sul funzionamento dei cellulari spia e su come gestire la registrazione conversazioni, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica, dove potrete contattare i nostri esperti per una consulenza personalizzata, fatta su misura per le vostre esigenze nel campo della sorveglianza telefonica.

Mini registratore subacqueo, per sub amatori o per spie

maggio 30, 2010 Tecnologia Nessun Commento

waterproof_dvr

Quando andate in vacanza su una spiaggia di sabbia bianca dei Tropici, potreste avere voglia di fissare quegli attimi indimenticabili, specialmente durante un’immersione in mezzo ai coloratissimi pesci che populano quelle acque, oppure durante una nuotata nell’acqua cristallina.

Per fare ciò, non avete bisogno di complicate e costose apparecchiature, se avete a disposizione un piccolo videoregistratore subacqueo, semplice, leggero e maneggevole, che vi permetterà di registrare le vostre immersioni senza quasi rendervi conto di averlo con voi.

Infatti, si tratta di un apparecchio dalla forma cilindrica e dalle dimensioni estremamente ridotte (meno di 7 centimetri di lunghezza per 2 di diametro), che può essere applicato comodamente alla fascia elastica dei vostri occhiali da immersione o su quelli da nuoto, per registrare dei filmati dal punto di vista di chi si immerge, dando ai vostri spettatori l’impressione di essere lì con voi a nuotare.

L’avviamento e la fine della registrazione avvengono in maniera semplicissima tramite un unico pulsante, ed una volta usciti dall’acqua potrete semplicemente collegarlo al vostro computer tramite un cavo USB, e scaricare i vostri filmati, magari per postarli su Facebook e far morire d’invidia i vostri amici rimasti in città.

Ovviamente il registratore impermeabile, che può scendere fino a 10 metri di profondità e resiste non solo all’acqua salata ma anche alla corrosione del sudore, ha una miriade di altri usi, come per la ricognizione e sorveglianza di corsi o specchi d’acqua, per registrare immagini che possono essere utili alle forze dell’ordine, ad esempio durante delle ricerche e dei soccorsi subacquei.

Questi sono solo alcuni piccoli esempi, ma grazie alla sua flessibilità e semplicità d’uso e alle sue dimensioni ridottissime, l’unico limite, oltre a quello della capacità video (4 Gb espandibili fino a 6) è quello della vostra fantasia!

Sembra un auricolare, ma in realtà è una microcamera

maggio 29, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Ear Cam

Quando state facendo jogging, con il vostro fedele lettore MP3 che vi spara musica a tutto volume nelle orecchie aiutandovi a mantenere il ritmo, nessuno potrebbe sospettare che in realtà, il lettore non sta riproducendo musica, ma sta registrando dei filmati, e che tali filmati vengono ripresi proprio attraverso quelle che, in apparenza, sono delle normalissime cuffie per ascoltare musica.

In realtà si tratta di una telecamera auricolare, ossia di una piccolissima telecamera con un altrettanto piccolo sensore con tecnologia CCIQ, che permette di effettuare registrazioni video con una risoluzione di 400 linee TV, in maniera del tutto invisibile per coloro che avete intorno. Uno dei due auricolari contiene una microcamera, mentre nell’altro è alloggiato un altrettanto piccolo e sensibile microfono, che vi permette di affiancare una traccia audio alle vostre immagini.

Grazie a questa telecamera in miniatura, alimentata direttamente dal video registratore tascabile a cui viene collegata, potrete pertanto registrare filmati senza destare alcun sospetto, salvandoli direttamente sul videoregistratore, con una durata che dipenderà ovviamente dalla capacità di memoria del registratore stesso.

Grazie a queste caratteristiche di discrezione ed invisibilità, la Ear Cam è adatta per operazioni sotto copertura compiute dalle forze dell’ordine, ad esempio per raccogliere prove da usare nella ricerca di pericolosi criminali, prove che potranno poi essere usate in tribunale per inchiodarli alle loro responsabilità.
Infatti, quando non si sospetta minimamente di essere ripresi o registrati, spesso ci si lascia andare a confidenze che possono rivelarsi compromettenti, e grazie alla vostra microcamera auricolare, potrete raccoglierle.

Per maggiori informazioni sul funzionamento di Ear Cam, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica, ed eventualmente di contattare i nostri esperti, che potranno fornirvi una consulenza personalizzata basata sulle vostre esigenze nel campo della sorveglianza.

Il mantello dell’invisibilità, per carri armati

maggio 29, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Rendersi invisibili è sempre stato uno dei sogni del genere umano, ed in particolare dei generali, che sognano che le loro truppe possano piombare, non viste, alle spalle del nemico per vincere una battaglia. Ora, il fiabesco mantello che rende invisibili potrebbe fare il suo ingresso nel mondo reale, grazie ad un progetto di ricerca condotto dall’azienda israeliana Eltics, che ha presentato il proprio sistema, chiamato Black Fox, in grado di far sparire un elicottero, un carro armato o addirittura una nave.

Ovviamente non si tratta di una sparizione reale con annessa smaterializzazione, ma semplicemente di una invisibilità ai sofisticati occhi dei sistemi radar e di difesa, compresi quelli montati sui missili teleguidati.

Per far sparire per esempio un carro armato, il sistema entrerà in azione scattando fotografie dell’ambiente intorno ad esso. In seguito, analizzerà l’impronta termica dell’ambiente circostante.
A questo punto, su degli appositi pannelli montati sull’esterno del carro armato, verranno proiettate immagini rielaborate che riprendano tale impronta termica, in modo da confondere il veicolo corazzato con l’ambiente circostante, permettendogli di avanzare indisturbato, specialmente di notte, e di colpire il proprio bersaglio cogliendo il nemico di sorpresa.

Un qualsiasi veicolo equipaggiato con questo genere di apparecchiatura è pertanto in grado di sfuggire con successo a sistemi di visione notturna basati sul rilevamento dell’impronta termica, nonché a missili dotati della stessa tecnologia per individuare e colpire bersagli grazie alla loro traccia di calore.

Attualmente, Black Fox è in una avanzata fase di studio, e potrebbe rappresentare un importante alleato per gli eserciti che si dovessero dotare di tale tecnologia, consentendo loro un innegabile vantaggio quando cala l’oscurità.

Un sistema di navigazione GPS per elicotteri

maggio 29, 2010 Tecnologia Nessun Commento

G500H

I sistemi prodotti da Garmin sono lo standard di riferimento mondiale per quanto riguarda la navigazione e l’orientamento tramite GPS, sia a terra che in aria.
L’ultimo articolo lanciato dalla casa di Kansas City è un prodotto destinato ad essere usato sugli elicotteri che usano le regole di navigazione a vista, come supporto per l’orientamento.

Il navigatore per elicottero G500H è stato appena approvato dalla Federal Aviation Administration americana, ed è munito di 2 diversi display, ove è possibile visualizzare i dati relativi all’altitudine, alla posizione geografica, alla velocità orizzontale e verticale, oltre naturalmente ad una mappa del territorio al di sotto dell’elicottero, e la posizione relativa dello stesso in relazione non soltanto al territorio, ma anche rispetto alla rotta impostata.

Usando un complesso modello grafico computerizzato, G500H è in grado di ricreare in maniera chiara le caratteristiche del terreno, ad esempio visualizzando chiaramente corsi d’acqua, colline o eventuali ostacoli che si possano incontrare sul percorso. Il tutto viene reso graficamente a tre dimensioni, in maniera tanto realistica che quasi non c’è bisogno di guardare all’esterno per poter viaggiare a vista in maniera completamente sicura, anche in condizioni di scarsa visibilità a causa di nebbia o altro.

Per chi possiede un elicottero e dovesse essere interessato all’acquisto, questo sistema di navigazione non è esattamente a buon mercato, visto che il suo costo è di circa 25000 dollari. Ma visto che si parla di elicotteri, chi se ne può permettere uno certamente non ha grossi problemi economici. D’altra parte, se un’automobile di medie dimensioni usa un sistema di navigazione che costa il 10% del prezzo del veicolo, anche un elicottero da 250 mila dollari può mantenere la stessa proporzione per il proprio GPS, no?

Un fucile per colpire dietro gli angoli

maggio 29, 2010 Tecnologia Nessun Commento

smartsight

Secondo una statistica nel campo militare, all’incirca la metà dei soldati che cadono vittime di agguati in zone di guerriglia urbana, ad esempio in zone quali Baghdad o la Striscia di Gaza, vengono colpiti da nemici nascosti dietro un angolo.

Per cercare di ridurre questa drammatica statistica, il progettista americano Matthew Hagerty ha sviluppato con la sua Landtec, nell’arco di 10 lunghi anni di progettazione, il fucile Smart Sight.

Il sistema consiste di una videocamera senza fili montata su un fucile M4, un piccolo computer tascabile ed un display a colori in miniatura, applicato su un paio di occhiali protettivi. In pratica, SmartSight trasforma la bocca del fucile su cui è montato in una sorta di “terzo occhio”; grazie ad esso un soldato può restare nascosto dietro un angolo, o ad esempio in una trincea, allungare il fucile oltre la sua testa e vedere, tramite il display montato sui suoi occhiali, quello che la telecamera inquadra.
A questo punto, potrà colpire tranquillamente senza essere esposto a pericoli.

La telecamera montata sulla canna del fucile pesa circa un chilo e mezzo, pertanto è facilmente trasportabile senza un grosso aggravio di fatica da parte dell’utilizzatore. Le immagini che la telecamera raccoglie vengono trasmesse, tramite un collegamento Bluetooth, al computer tascabile, che tramite un cavo le visualizza direttamente sul piccolo display applicato agli occhiali del soldato, che potrà avere una visuale ottimale senza esporsi in prima persona. Quindi, anche senza sparare, SmartSight può essere usato per prendere visione dell’ambiente intorno a sé prima di girare attorno ad un angolo in zone pericolose.

I test su questo sistema, che Hagerty ha sviluppato tenendo conto di consigli e richieste provenienti dal personale militare impegnato in prima linea, inizieranno entro la fine dell’anno in corso.

Un’astronave segreta per la sorveglianza dallo spazio

maggio 28, 2010 Tecnologia Nessun Commento

X37

Nei giorni scorsi, il New York Times ha riportato una notizia secondo la quale un gruppo di astronomi dilettanti avrebbe individuato, durante un’osservazione del cielo compuita per tutt’altro motivo, un oggetto volante che somiglia ad uno Space Shuttle, e che potrebbe essere una nave spaziale usata per missioni di sorveglianza dallo spazio.
Ovviamente, il Pentagono ha immediatamente negato qualsiasi addebito, ma sarebbe stato strano il contrario.

Il mese scorso, infatti, dalla base NASA in Florida è stato lanciato l’aereo spaziale automatico X-37B, il cui scopo della missione, della durata prevista di 9 mesi, non è mai stato ufficialmente chiarito ed è avvolto da una coltre di segretezza.

Il fatto che, secondo fonti del Pentagono, tale veicolo non sia destinato ad un uso di tipo offensivo (nonostante secondo alcune ammissioni verrà usato come supporto agli aerei da caccia) non fa che rinforzare l’ipotesi secondo la quale si tratti di un incrocio tra uno Shuttle ed un satellite spia.
Il primo volo di prova, secondo alcuni esperti, sembra essere destinato alla prova di una serie di sensori che verranno in seguito usati su una nuova generazione di satelliti spia.

Nonostante tale coltre di disinformazione, gli astronomi dilettanti sono riusciti a individuare tale veicolo spaziale e a ricostruirne lo schema di movimento, che lo porta a passare sopra le stesse regioni una volta ogni 4 giorni, secondo un percorso che ricalca fedelmente quello dei satelliti spia americani, con un tempo di orbita di circa 90 minuti ad un’altitudine di 255 miglia, proprio come un normale Space Shuttle.

Il percorso dell’X-37B oscilla tra i 40 gradi di latitudine nord ed i 40 gradi sud, coprendo una regione che comprende, tra gli altri, paesi quali le due Coree, l’Iraq, l’Afghanistan, il Pakistan e l’Iran.

Telecamera spia contro gli attacchi terroristici

maggio 28, 2010 Tecnologia Nessun Commento

SpyCam

La grande paura del 21esimo secolo, più di malattie quali l’AIDS ed il cancro, è indubbiamente quella di cadere vittima di un attentato terroristico, che potrebbe colpirci in qualsiasi momento ed ovunque ci troviamo.
Per questo motivo, una larga parte dei bilanci pubblici degli Stati più esposti a tale rischio (ossia, fatalmente, i paesi dell’emisfero occidentale) viene usata per finanziare spese militari nella ricerca di armamenti o di sistemi di protezione, di sorveglianza video o per intercettare telefonate tra persone che si sospetta possano essere coinvolte nella progettazione o realizzazione di attacchi terroristici.

Un esempio in tale direzione viene dal laboratorio di ricerca militare di Porton Down, dove sono stati testati una serie di sistemi composti da sensori e computers per l’elaborazione dei dati, montati su aerei ed elicotteri, sia con pilota che droni.

Lo scopo di questo progetto di ricerca è quello di individuare movimenti sospetti, specialmente per la prevenzione di attacchi da parte di terroristi che usano i cosiddetti IED (Improvised Explosive Devices) ossia bombe di fabbricazione artigianale, spesso le più pericolose proprio perché difficili da individuare e neutralizzare.

Allo scopo di prevenire tale genere di attacchi, le telecamere elettro-ottiche usate in questo progetto di ricerca sono tarate per individuare persone in posizioni non normali, quali ad esempio quelle che si possono assumere impugnando o trasportando un’arma, o un ordigno esplosivo che vada trasportato con la massima delicatezza per evitarne lo scoppio anticipato. Inoltre, è possibile individuare anche cambiamenti nel profilo del terreno, che potrebbero nascondere una bomba, un deposito di esplosivi o di armi o altre attività sospette.

Secondo la definizione data da Andrew Seedhouse, direttore del programma di ricerca presso il Defence Science and Technology Department (DSTL) britannico, questo sistema può essere considerato un sistema televisivo a circuito chiuso elevato all’ennesima potenza.

Ad esempio, se una bomba artigianale esplode, è possibile risalire ai dati precedenti all’esplosione, associando persone ed eventuali veicoli allo scoppio, per poterli eventualmente rintracciare in seguito e prevenire altri attacchi, o per usarli come riferimento futuro.

Se analizzando i filmati raccolti poco prima di un’esplosione viene rilevata una persona in una posizione strana perché sta trasportando una bomba, un eventuale rilevamento futuro di una persona nella stessa posizione risulterebbe in un allarme che verrebbe inviato dal sistema di sorveglianza alle forze sul campo, permettendo loro di intervenire in tempo per neutralizzare un eventale attacco o per assicurarsi che la persona individuata non abbia intenzioni bellicose.

Durante una prova durata 2 settimane e svoltasi nei dintorni del centro di ricerca, le telecamere hanno raccolto una mole di dati quantificabile in circa 40000 terabytes (oltre 40 milioni di gigabytes) di dati. Pertanto, usandole a pieno regime in zone a rischio quali ad esempio l’Iraq o l’Afghanistan, sarebbe possibile raccogliere una quantità inimmaginabile di dati, incrociando informazioni relative a luoghi, persone, veicoli e comportamenti strani per monitorare in maniera efficace un intero paese.

Insomma, un vero e proprio Grande Fratello come quello immaginato da George Orwell nel 1948, ma questa volta, a fin di bene!

Un endoscopio a fibre ottiche per vedere negli angoli nascosti

maggio 27, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Fiberscope

In qualsiasi momento, nella casa, può capitare di perdere dei piccoli oggetti che vanno a finire negli angoli più impensati dove proprio non riusciamo a vederli; oppure alle nostre lettrici può capitare di perdere un orecchino mentre si trovano alla guida, e di non riuscire a trovarlo.

Per risolvere questo genere di problemi, ma anche per applicazioni di tipo professionale in svariati altri campi, la tecnologia ci aiuta grazie all’utilizzo di un endoscopio a fibre ottiche.
L’endoscopio è costituito da un lungo tubo flessibile, che ad una estremità contiene una piccola telecamera, ed all’altro capo ha un obiettivo, ma che all’occorrenza può anche essere collegato allo schermo di un computer.

Infilando il tubo flessibile in angoli nascosti, è pertanto possibile vedere cosa vi si cela, anche in luoghi non accessibili alla vista diretta. Questo tipo di tecnologia ha una serie vastissima di applicazioni, sia di tipo domestico che, soprattutto, professionale.
Basti pensare, ad esempio, a quanto può essere utile un apparecchio del genere per un meccanico, che potrà ispezionare l’interno dei tubi di un’automobile alla ricerca di eventuali imperfezioni o spaccature, o per un idraulico che potrà fare altrettanto con le tubazioni dell’acqua, senza dover compiere troppa fatica per individuare perdite che potrebbero rivelarsi pericolose, così come sarà possibilie ispezionare tubi del gas per prevenire fughe con possibili conseguenze letali.

Inoltre, nel settore della controsorveglianza, un endoscopio può rivelarsi un ottimo alleato per ispezionare cavità ove potrebbero essere state nascoste delle microspie, dei microfoni o dei trasmettitori nascosti.
Per maggiori informazioni sul funzionamento degli endoscopi vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica e contattare i nostri esperti.

Newsletter

Seguici su Google Plus

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

Calendario

maggio: 2010
L M M G V S D
« apr   giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Attenzione! La mosca che ti ronza intorno potrebbe spiarti!

18 giu 2012

insetto robot per sorveglianza

Scarafaggi, api, moschoni, falene… quanti di voi odiano questi minuscoli e fastidiosi esseri? Entomofobici di tutto il mondo restate calmi! Da oggi gli insetti si fanno anche cyborg, permettendo di poter arrivare in luoghi dove le tradizionali telecamere non possono, per scopi di videosorveglianza e salvataggio. I membri del DARPA (Agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la difesa) stanno, infatti, investendo molto tempo e denaro nella ricerca e …

Un nuovo sistema di sorveglianza per le merci pone interrogativi sulla privacy.

15 giu 2012

nuovo sistema di sorveglianza

È un po’ come avere installato sui beni che si cedono in affitto una sorta di localizzatore GPS. In realtà questa nuova tecnologia si chiama RFID, che sta per Radio Frequency Identification, ossia identificazione tramite frequenza radio. In sostanza stiamo parlando di microchips lavabili che si possono inserire in capi d’abbigliamento ed oggetti di ogni genere, per monitorarne i ritorni, nel caso in cui questi vengano dati in affitto. Sono …

Stalker, un’applicazione per iPhone il cui nome dice tutto.

12 giu 2012

stalker app

Supponete che un’amica vi chieda di spiare per lei il suo compagno che la tradisce. Oltre a pedinarlo e vedere con i vostri occhi per fare da testimone, avete anche bisogno di supportare le vostre affermazioni con delle prove, magari di scattare delle foto senza che lui se ne accorga. Supponete, inoltre, di avere con voi solo il vostro iPhone. Cosa potete fare?. Da oggi c’è una nuova applicazione che …

Dagli Stati Uniti, uno scanner per effettuare perquisizioni senza contatto fisico.

11 giu 2012

body scanner

Tra le nuove tecnologie utili per la difesa personale e civile e per lo spionaggio, avevamo già sentito parlare di strumenti come la penna scanner, in grado di scannerizzare documenti ed inviarli tramite Bluetooth o per email, o strumenti per vedere attraverso i muri, utili per scovare persone sequestrate o sopravvissuti in calamità naturali, come i terremoti. Un nuovo strumento si è affacciato sul mercato e sta mostrando la sua …

Il telefono che immobilizza l’aggressore, nuova frontiera della difesa personale?

7 giu 2012

cellulare immobilizzatore antiaggressione

A chi non è mai capitato di passeggiare da soli in un luogo buio o in un parco con l’ansia che qualcuno potesse farvi del male? Chi non hai mai pensato di utilizzare oggetti contundenti presenti nella propria borsa per un eventuale scopo di difesa personale? Starete pensando sicuramente alle chiavi, che un po’ tutti portiamo dietro. Ma mai avreste pensato ad un telefono cellulare o, meglio, a qualcosa che …

Un nuovo robot per la sorveglianza in movimento.

6 giu 2012

robot per sorveglianza video

I veicoli a controllo remoto e senza pilota umano (UGV- Unmanned Ground Vehicles) si sono dimostrati davvero utili per usi militari ma diversi studi di settore dimostrano come essi possano essere applicati anche alla sicurezza civile. Un valido esempio di questi strumenti è il GroundBot, prodotto da un’azienda svedese. Capace di rotolare nel fango, nella sabbia, nella neve e persino di galleggiare sull’acqua, questo particolare robot ha una forma sferica …

L’abbigliamento anti-proiettili si fa intimo.

5 giu 2012

intimo anti-proiettili

I soldati che pattugliano le strade dell’ Afghanistan a piedi sono costretti a fronteggiare una serie di pericoli che sicuramente in un carro armato non troverebbero. Uno di questi rischi è rappresentato dai dispositivi esplosivi improvvisati (o IED), che molto spesso causano la perdita di arti o danni alle “parti basse”. A tal proposito è stato sviluppato un sistema di protezione pelvico che comprende due livelli: uno interno, chiamato “PUG” …

Agente segreto con “licenza di polsino”.

1 giu 2012

gemelli da polso wi fi

Lo 007 dei tempi moderni, oltre ad essere coraggioso, scaltro e furbo, deve essere anche high-tech, se vuole essere al passo con i tempi e non rimanere confinato in un film degli anni Sessanta. Avevamo sentito parlare di gemelli da polso che sono in realtà chiavette usb, ma non avremmo mai potuto immaginare di poter avere questi gemelli in una nuova versione, per condividere una rete wi-fi. Se un gemello, …

Microspia video 3G, un grande passo in avanti nella videosorveglianza.

28 mag 2012

sorvegliare a distanza

Fino a qualche anno fa pensare ad una microspia che fornisse accesso immediato ad un luogo dall’altra parte del globo, permettendo di vedere e ascoltare ciò che stesse succedendo, era pura fantascienza. La tecnologia, però, ha raggiunto ormai livelli prima impensabili, permettendo di controllare a distanza ed in tempo reale qualsiasi luogo, che sia esso interno o esterno. La microspia video 3G è un piccolo gioiello tecnologico che permette il …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Utilissimo rilevatore di segnale RF per la localizzazione di microspie e trasmettitori audio-video occultati in ambienti o automobili. Adatto per un utilizzo sia privato che professionale.
 MICROREGISTRATORI
microregistratori digitali Microregistratori digitali ad attivazione vocale, con durata di registrazione fino a 1200 ore. Sono usciti ormai da tempo dal grande schermo, per entrare di prepotenza nella vita di tutti i giorni, nelle situazioni più disparate che fino a pochi anni fa nemmeno la fervida fantasia di uno scrittore di spionaggio avrebbe potuto immaginare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spyphone o cellulare spia gsm, è un normale telefonino su cui è stato installato preventivamente un software spia, che permette di monitorare la persona in possesso del telefono stesso. Lo Spyphone deve essere regalato (in ambito familiare), o concesso in dotazione (in ambito lavorativo).
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 MICROAURICOLARI
spyphoneI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.