Home » Tecnologia » Recent Articles:

Lettonia, la polizia assedia i cittadini

ottobre 20, 2010 Tecnologia 1 Commento

Dopo essere stata invidiata in tutto il mondo per una crescita economica stellare seguita all’indipendenza dall’URSS, la Lettonia è stato il paese europeo che più ha risentito della crisi finanziaria mondiale, e sta iniziando un lento processo di risanamento.

Una categoria di lavoratori che sembra non aver risentito della crisi, apparentemente, è quella dei poliziotti, specialmente quelli deputati al controllo del traffico. Per loro, crisi o meno, non cambia nulla, perché continuano ad arrotondare il magro stipendio in una maniera che, purtroppo, è molto diffusa nei paesi dell’Est Europa: vessando i cittadini.

Se in Occidente la presenza di una pattuglia stradale ispira sicurezza, in Lettonia essa incute timore. Infatti, gli ineffabili vigili urbani, invece di piazzarsi, ad esempio, prima di una curva pericolosa per indurre gli automobilisti a rallentare, si posizionano dopo la stessa, così da poter cogliere sul fatto chi dovesse superare i limiti di velocità.

Circolare con una targa straniera, poi, vuol dire attirare l’attenzione dei simpaticissimi vigili, che ad esempio, su una strada trafficata, fermeranno il malcapitato turista per aver superato i limiti, salvo poi rispondere, alle giuste rimostranze dell’automobilista che ne chiede prova, che la pistola laser non funziona.

Ovviamente però, tutto è risolvibile con un po’ di flessibilità: basta una piccola mancetta al poliziotto di turno (di solito all’incirca il 20% della normale multa), e magicamente l’infrazione sparisce… E per i guidatori stranieri, che nella mentalità locale sono considerati ricchi e stupidi, l’importo di tale mancia viene moltiplicato.

Le regole del traffico sono inesistenti, e pertanto possono essere interpretate in vari modi, ma mai a favore di chi è al volante. Una svolta a sinistra normalmente consentita, diventa improvvisamente vietata quando un’auto di pattuglia si apposta dietro l’angolo.

E se pensate che prendere l’autobus possa salvarvi da queste vessazioni, vi sbagliate di grosso! Per le strade di Riga, quando il controllore sale per verificare (giustamente) che tutti abbiano pagato il biglietto, non lo fa mentre l’autobus continua la corsa verso la sua destinazione.

L’autobus viene fermato sul ciglio della strada, e assieme a un paio di donne che verificano i biglietti dei vari passeggeri, salgono altrettanti poliziotti, mentre altri due armati sono appostati per fermare chi dovesse tentare la fuga. All’Ovest, questa si chiama interruzione di pubblico servizio, ma in Lettonia, la gente scrolla le spalle e tira dritto.

D’altra parte, in un paese dove lo stipendio medio non tocca i 500 euro e tutti hanno un secondo lavoro, bisogna cercare di arrotondare in qualche modo. Per i poliziotti lettoni, arrotondare vuol dire vessare… Chissà, forse a Riga e dintorni, è proprio vero che “si stava meglio quando si stava peggio”.

E’ possibile scoprire se il proprio telefono cellulare è intercettato?

ottobre 19, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Le leggende metropolitane riguardo alle intercettazioni telefoniche nell’era degli smartphone sono svariate e, come si può facilmente immaginare, assolutamente infondate.
Per esempio, alcuni credono che per scoprire se il proprio cellulare è sotto controllo, basti digitare una certa sequenza di cifre per entrare direttamente in comunicazione con la polizia (certo, se la sequenza è 113…), oppure che quando il telefonino emette un ronzio in prossimità di televisori o radio è perché qualcuno lo sta intercettando, e non più semplicemente perché sta entrando in comunicazione con la cella che ne garantisce la copertura.

La verità è che intercettare un cellulare è un’attività che può essere svolta se si è in possesso di alcuni strumenti, attualmente sul mercato, che molto spesso cadono nelle mani sbagliate (concorrenti, malintenzionati, spioni…).
Con apparecchiature di questo tipo, solitamente grandi come una valigetta, è possibile aggirare le protezioni di qualsiasi rete cellulare ed ascoltare tutte le conversazioni che si svolgono nel raggio di alcune centinaia di metri.

Ovviamente, chi subisce un’intercettazione di questo tipo non sarà assolutamente in grado di accorgersene, altro che leggende metropolitane… Pertanto, chi ha bisogno di proteggere la propria privacy con telefonate sicure, per motivi professionali o personali che rendano necessaria la massima riservatezza, ha bisogno di adottare il sistema più affidabile.

La maniera migliore è sicuramente quella di munirsi di un cellulare criptato, ossia di un normale telefono che utilizzi una chiave segreta per codificare le proprie conversazioni. In maniera simile ad un email criptata, sia sul cellulare del chiamante che su quello del ricevente viene installata questa chiave di codifica a 256 bit, altamente sicura e protetta da accessi esterni.

Quando i due cellulari sono impegnati in una conversazione criptata, un eventuale ascoltatore esterno che tenti di intercettare la chiamata potrebbe udire soltanto un rumore continuo, impossibile da decodificare se non si è in possesso della chiave. Quindi, una conversazione tra due cellulari criptati è completamente al riparo da disturbatori esterni.

Se pensate che le vostre conversazioni telefoniche possano essere ascoltate da orecchie indiscrete, prima di munirsi di un sistema di difesa è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto di sorveglianza. Nel campo della privacy telefonica, l’esperienza pluriennale che Endoacustica Europe garantisce ai propri clienti è a vostra disposizione per tutti i vostri dubbi e domande a proposito di sorveglianza.

Microspia GSM, sorveglianza a distanza in 4 centimetri

ottobre 19, 2010 Tecnologia 2 Commenti

In molti campi si usa dire che le misure non contano, e questo è particolarmente vero nella tecnologia di sorveglianza audio, quando spesso e volentieri i migliori risultati si ottengono utilizzando apparecchiature delle dimensioni di pochi millimetri, che nonostante l’ingombro ridottissimo sono in grado di fornire prestazioni superlative.

Ad esempio è il caso delle microspie GSM, che possono raggiungere anche dimensioni inferiori ai 4 centimetri, ma che grazie ad un sensibilissimo microfono, e soprattutto alla scheda SIM incorporata, sono in grado non solo di ascoltare conversazioni che si svolgano all’interno del loro raggio d’azione, ma soprattutto di trasmetterle in tempo reale ad un ascoltatore distante, anche dal’altra parte del mondo!

Infatti, grazie al suo sensore di attivazione vocale, non appena la microspia GSM rileva un suono superiore a 60 decibel intorno a sé, immediatamente la scheda SIM farà partire una telefonata in automatico, verso un numero telefonico preimpostato (ossia il vostro numero di cellulare, ad esempio), e potrete ascoltare in diretta ed in maniera assolutamente discreta, tutte le conversazioni captate dal suo microfono.

La microspia GSM Bug, grazie alle sue dimensioni ridottissime, è adatta per essere occultata pressochè ovunque, grazie alla batteria che la alimenta e che fornisce alimentazione per lunghi periodi di tempo. Nascondendola ad esempio all’interno di un autoveicolo, potrete entrare in ascolto non appena lo stesso viene acceso. Inoltre, i parametri di funzionamento della microspia, così come le impostazioni di sensibilità, possono essere modificati a distanza, semplicemente inviando un SMS al numero della scheda SIM.

Per scoprire nel dettaglio il funzionamento di GSM Bug e di una vasta gamma di microspie ambientali, potete visitare il sito di Endoacustica e rivolgervi ai nostri esperti in sorveglianza per una consulenza personalizzata.

WiFi gratis Sempre ed ovunque? Ora è possibile

ottobre 19, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Nelle nostre città è diventato normale vedere persone che, coi loro computer portatili o con i loro cellulari, vanno in giro a cercare una rete wireless gratuita per poter controllare la loro posta, o navigare per studio o per lavoro mentre sono in giro.

Ora, grazie all’ultimo ritrovato tecnologico, chiamato WiFi Stealth, questa visione potrebbe diventare storia, perché tutti possono trasformarsi in hackers e trovare una rete gratuita sempre e comunque.
Infatti, WiFi Stealth non è un semplice ricevitore wireless, ma è dotato di un sistema che gli consente di decodificare qualsiasi chiave WEP (le chiavi di sicurezza usate per proteggere le reti wireless), permettendo quindi a chi lo usa di accedere non soltanto alle reti aperte, ma anche e soprattutto a quelle protette.

Inoltre, ha un raggio d’azione molto più ampio rispetto a quello delle comuni schede di rete dei nostri computers o dei telefoni cellulari, in quanto WiFi Stealth è in grado di rilevare reti senza fili nel raggio di due chilometri, e con un semplice click, vi accede tranquillamente decodificando la password di accesso.

Si tratta di un dispositivo standalone, ossia che non ha bisogno di essere collegato ad un computer per funzionare, e che quindi può essere usato per creare un hotspot, semplicemente appoggiandosi alla rete wireless del proprio vicino o dell’ufficio al piano di sopra.

Il costo, è di poco superiore ai 350 dollari, sicuramente, si tratta di un investimento utile a lungo termine, in quanto consente di risparmiare sul canone Internet. Ovviamente però, una tecnologia del genere si presta anche ad usi meno innocenti che non il semplice risparmio dell’abbonamento, ma rischierebbe di rendere di dominio pubblico informazioni riservate contenute su reti criptate.

Per saperne di più, potete contattare Endoacustica per una richiesta di informazioni.

Infedeltà coniugale? Provate con le microspie

ottobre 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

E’ capitato a tutti, o almeno alla maggior parte di noi, di avere dei dubbi sulla fedeltà del proprio coniuge, magari a causa di atteggiamenti strani, di telefonate sospette o di improvvise assenze. Spesso può capitare, fortunatamente, che tali timori si rivelino infondati, ma purtroppo, ciò non è sempre vero.

Per evitare di arrovellarsi nel dubbio, ed essere rassicurati sulla saldezza del proprio legame, o per scoprire che le proprie paure erano fondate, la tecnologia ci offre le microspie, strumenti in grado di risolvere casi di infedeltà coniugale in maniera invisibile, senza dare nell’occhio e con la massima efficienza.

Infatti, collegando una microspia alla linea del vostro telefono di casa, potrete tranquillamente ascoltare le conversazioni, senza che gli interlocutori se ne rendano conto. Inoltre, grazie ad esempio alle microspie GSM, potrete ascoltare tali conversazioni in tempo reale anche trovandovi dall’altra parte del mondo.

La microspia (o cimice), infatti, contiene una scheda SIM proprio come quella di un comune cellulare, ed è programmata per entrare in funzione non appena il ricevitore del telefono viene sollevato. A quel punto, tramite la scheda SIM partirà automaticamente una chiamata verso il vostro telefono cellulare, facendovi ascoltare in maniera discreta cosa accade sulla linea telefonica di casa.

Le microspie GSM sono programmabili a distanza via SMS, e possono essere configurate secondo le proprie esigenze di sorveglianza, in modo da garantire un controllo assoluto della situazione. L’alimentazione avviene collegando i cavi direttamente alla rete elettrica, per un funzionamento illimitato.

Utilizzando un apparecchio di ascolto nascosto, potrete quindi appurare se i vostri timori siano fondati o meno, e risolvere il problema in un senso o nell’altro. Per maggiori dettagli sui vari tipi di microspie e sul loro funzionamento, vi consigliamo di contattare Endoacustica.

Sicurezza militare e resistenza per drives USB

ottobre 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Una delle ultime novità nel campo della sicurezza dei dati, quando vengono fatti viaggiare su di un piccolo drive USB, arriva dal Giappone, dove la Adata ha appena presentato il suo ultimo drive di questo genere, che presenta specifiche di livello militare dal punto di vista della protezione e sicurezza dei files in esso salvati.

Questo drive è stato ribattezzato S007, con una strizzatina d’occhio al caro vecchio James Bond e ai gadgets dei suoi film; come la super spia dei film, anche questo drive USB è estremamente difficile da sconfiggere, almeno per eventuali hackers o per chi dovesse ritrovarne uno perduto e volesse curiosare un po’. Inoltre, è resistente agli urti ed anche impermeabile all’acqua, quindi adatto anche ad un uso sul campo ed in azione, quando la situazione si fa pericolosa, i proiettili fischiano e bisogna sporcarsi se si vuole portare a termine la propria missione.

Inoltre, quando si parla di articoli adatti ad un uso militare, bisogna anche tenere in considerazione non soltanto la resistenza, ma anche e soprattutto la protezione dei dati. Sotto questo punto di vista, il drive S007 è compatibile con tutti gli standard militari più avanzati in termini di codifiche utilizzate per il criptaggio e la sicurezza dei dati.

I dati stessi inoltre vengono trasferiti rapidamente grazie al protocollo USB 2.0, e grazie alla funzione OS To Go, è in grado di lanciare Windows 7 sul computer al quale viene collegato, senza bisogno di installazione e senza dover usare il DVD originario.

Il costo e la data di lancio sul mercato dello S007 non sono stati ancora specificati, non resta che pazientare e, da bravi agenti segreti, tenere gli occhi aperti!

Controllo biometrico di identità… dalle orecchie!

ottobre 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Con l’avanzamento delle tecnologie biometriche di riconoscimento ed identificazione, il tradizionale metodo di identificazione tramite le impronte digitali potrebbe ben presto risultare superato, e la nostra identità potrebbe essere verificata tramite… le orecchie!

Infatti, secondo un gruppo di ricerca dell’università inglese di Southampton, ogni essere umano ha orecchie diverse ed uniche al mondo, e pertanto esse possono essere utilizzate come sistema di identificazione.
Inoltre, a differenza degli altri sistemi di identificazione biometrica, le loro caratteristiche rimangono invariate lungo il corso dell’intera vita di un uomo.

Al contrario, le impronte digitali possono cambiare a causa di un taglio o di un’ustione, e pertanto non potrebbero essere confrontate con un’impronta precedente; mentre i sistemi di riconoscimento facciale non sarebbero in grado di riconoscere il volto di una persona anziana se l’immagine memorizzata appartiene alla stessa persona da giovane.

Il team dell’università britannica ha creato un software in grado di acquisire l’immagine biometrica dell’orecchio, aggiungendola ad un database di identità dei soggetti fotografati. Tale software è basato su una tecnologia che misura accuratamente le strutture interne del padiglione auricolare e che, durante la fase di sperimentazione, ha dimostrato un’affidabilità del 99 per cento.

Il prossimo passo è quello di sperimentarlo in situazioni di vita reale, e più precisamente come forma di identificazione negli aeroporti inglesi; nell’aeroporto di Stansted è già in funzione un sistema di identificazione biometrica con riconoscimento facciale, le cui caratteristiche sono state affinate in 2 anni di uso. Oltre all’affidabilità già dimostrata, l’identificazione biometrica tramite foto dell’orecchio presenta anche un vantaggio per le persone da identificare.

Infatti, se ad esempio per l’identificazione mediante scanner biometrico retinale la persona deve stazionare a poca distanza da un obiettivo che raccoglie l’immagine della sua iride, questo presenta degli svantaggi per persone anziane o disabili. Al contrario, il software sviluppato a Southampton permette di raccogliere tale immagine con una speciale fotocamera, che può essere usata tranquillamente anche su soggetti disabili che non possono alzarsi o camminare.

Rintracciare animali domestici, bambini e oggetti… via radio!

ottobre 13, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Chiunque abbia bambini o animali domestici, o spesso entrambi nella stessa casa, sa benissimo che è difficile, se non impossibile, tenere a freno la loro innata curiosità, che li spinge ad avventurarsi non soltanto all’interno della casa, ma anche nei dintorni, alla ricerca di qualcosa con cui giocare; quando si lanciano alla ricerca, può essere difficile rintracciarli immediatamente.

Invece, chi magari lavora di notte, e torna a casa stravolto dalla stanchezza, la mattina successiva potrebbe non ricordarsi dove ha parcheggiato l’auto, o magari potrebbe non trovare le chiavi perché non ricorda di averle lasciate nella tasca della giacca, o nel cassetto del comodino, o chissà dove.

Per questi due tipi di esigenze, così diverse ma così simili, la tecnologia viene in soccorso con un apparecchio che ci permette di rintracciare animali, bambini, oggetti perduti e molto altro.

Infatti, grazie ad un localizzatore ad onde radio, è possibile risalire alla posizione dell’oggetto o della persona che si sta cercando. Il sistema è composto da un piccolo trasmettitore e da una unità ricevente.
Il trasmettitore è montato su una sorta di braccialetto, che basta mettere al polso di un bambino, o al collo di un cane o di un gatto, oppure semplicemente lasciare sul cruscotto dell’automobile; quando l’unità centrale si mette alla ricerca, il braccialetto, grazie al suo segnale, vi guiderà nella giusta direzione, permettendovi di ritrovare ciò che cercavate.

Il tracciatore, con il suo raggio d’azione fino a 5 chilometri, è un validissimo alleato per tutte quelle situazioni in cui si perda di vista qualcuno o qualcosa, e sia vitale ritrovarlo immediatamente per evitare guai peggiori. Per maggiori dettagli sui vari sistemi di localizzazione disponibili sul mercato, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica.

Sorveglianza a distanza con un granello di sabbia

ottobre 13, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Il ministero della difesa israeliano, da sempre per ovvi motivi all’avanguardia nel campo della ricerca applicata alla difesa e sorveglianza, ha creato il giroscopio più piccolo del mondo, delle dimensioni all’incirca di un granello di sabbia.
Nonostante le sue dimensioni microscopiche che lo rendono assolutamente invisibile, è talmente sensibile da poter rintracciare in ogni momento la propria posizione, e quella di chi senza saperlo lo porta con sé.

Grazie alla collaborazione di scienziati della University of Tel Aviv, che sono partiti da una tecnologia del tutto simile a quella usata per i sensori di dimensioni più grandi montati sugli aerei e sulle navi. Il tutto è stato miniaturizzato al massimo, senza perdere nulla in termini di accuratezza. Il giroscopio viene usato in coppia con un normale sensore GPS in modo da stabilire la propria esatta posizione geografica.

Alla base di questo nuovo giroscopio, ci sono dei semiconduttori laser dalle dimensioni infinitesimali. Quando il giroscopio ruota (ad esempio se montato su un telefono cellulare), la luce emessa dai laser cambia impercettibilmente in termini di intensità e lunghezza d’onda. Misurando tali differenze, il giroscopio è in grado pertanto di misurare la rotazione, e di conseguenza eventuali spostamenti.

Pertanto, unendo questa sensibilità a quella di un sensore GPS, sarà possibile determinare la posizione di chi lo usa con maggiore precisione rispetto a quanto non sia possibile ottenere ora, specialmente in zone dove il segnale GPS può avere difficoltà a raggiungervi, come ad esempio in una strada stretta in città tra due palazzi molto alti.

Ovviamente la sorveglianza a distanza è solo una delle possibili applicazioni di tale tecnologia, specialmente se si riuscirà a miniaturizzare nella stessa maniera anche i sensori GPS.

Ascoltare a distanza senza dare nell’occhio

ottobre 5, 2010 Tecnologia 2 Commenti

Quante volte ci è capitato di vedere due persone di nostra conoscenza impegnate in una conversazione, ad una distanza che ci impediva di ascoltare senza dare nell’occhio, e di desiderare di poter sentire cosa si stessero dicendo? Ovviamente, chi si è trovato in queste situazioni, spesso e volentieri è rimasto con un desiderio insoddisfatto.

Ora però, grazie alla tecnologia audio, ascoltare a distanza le conversazioni dei vostri vicini, colleghi, familiari o anche raccogliere prove di atti di spionaggio industriale o di una possibile infedeltà coniugale, è diventato molto più facile, specialmente se si utilizza un microfono direzionale o un microfono laser.

Grazie all’uso di microfoni di questo genere, dalle caratteristiche di altissima sensibilità, è infatti possibile ascoltare le conversazioni entro un raggio che va da una decina di metri fino addirittura ad oltre un chilometro! Nascondendosi dietro una siepe, e puntando il microfono nella sua direzione, potrete ascoltare tranquillamente quello che si stanno dicendo le persone dietro di essa.

Addirittura, sarete in grado di sentire tranquillamente quello che accade dietro una finestra chiusa, grazie ad un microfono direzionale laser. Infatti, puntando l’invisibile raggio laser sul vetro della finestra, il raggio stesso leggerà le vibrazioni prodotte sul vetro dalle voci che si trovano all’interno della stanza dietro la finestra chiusa, e le invierà al decodificatore posizionato a distanza di sicurezza, che leggerà le vibrazioni trasformandole in voce umana.

Quindi, dall’ascolto dei vicini fino alla raccolta di prove contro pericolosi criminali, da pochi metri a un chilometro e mezzo, un microfono direzionale ad alta sensibilità vi permette di ascoltare tutto!

Per sapere nel dettaglio come funzionano i microfoni direzionali e scoprirne le infinite possibilità di applicazione, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica e rivolgervi ai nostri esperti.

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

CALCOLATRICE SPIA GSM


Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Come registrare conversazioni di nascosto in ufficio, o dove vuoi tu, in tutta sicurezza

10 Lug 2017

rec-card-micro-registratore-carta-credito

Microregistratore vocale a forma di carta di credito REC-CARD. Un campione di discrezione e di efficacia sul campo! Noi lo sappiamo bene: sul mercato esitono diversi micro registratori professionali validi, e soprattutto, “invisibili”. Eppure ogni qualvolta ci troviamo al cospetto di questo sottilissimo micro registratore digitale a forma di carta di credito, ne restiamo puntualmente affascinati, tanto da consigliarlo alle migliori agenzie di sorveglianza e investigazioni italiane ed estere. Perché …

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 Gen 2014

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 Apr 2013

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 Gen 2013

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 Gen 2013

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 Dic 2012

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 Nov 2012

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 Nov 2012

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

Gli scanner biometrici arrivano a scuola

12 Ott 2012

I sistemi di controllo degli accessi che utilizzano la biometria si stanno facendo sempre più largo nell’ambito di istituzioni ed aziende dato che permettono un elevato grado di sicurezza e lo snellimento delle procedure di controllo fisico. Da qualche giorno niente badge o cartellino anche per i docenti ed il personale Ata del liceo scientifico “Plinio Seniore” di Roma che ha imposto ai dipendenti l’utilizzo di scanner biometrici per segnalare …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Rilevatore di giunzioni non lineari capace di scoprire dispositivi elettronici nascosti, anche se il dispositivo emette irradiazioni, abbia fili o sia acceso.
 MICROREGISTRATORI
Nuovissimi microregistratori digitali con durata di registrazione fino a 1200 ore. Utilissimi per raccogliere prove o scoprire tradimenti di ogni tipo. I modelli ad attivazione vocale VAS permettono inoltre una maggiore autonomia di consumi. Affidabilità, efficacia e prezzo conveniente.
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spy phone, o cellulare spia, è un normale cellulare su cui viene installato un software spia capace di intercettare qualsiasi azione intrapresa sul cellulare stesso (chiamate, SMS, foto ecc.). Il software spia per spyphone è funzionante sulla maggior parte degli smartphone con sistema operativo Android, iOS e Blackberry.
 MICROAURICOLARI
microauricolareI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.