Home » Tecnologia » Recent Articles:

Un microauricolare è per tutti

novembre 8, 2009 Tecnologia 2 Commenti

kit_bluetooth_gsm

Ci sono oggetti che solo pochi anni fa pensavamo di vedere soltanto in film d’azione o di spionaggio, che invece sono diventati di uso ormai comune, o quanto meno, di più facile reperibilità sul mercato dell’elettronica, a costi abbordabilissimi.

Un esempio in tal senso viene sicuramente dal  microauricolare senza fili, che siamo abituati a vedere usato da agenti segreti del grande schermo, ma che invece è adatto ad una serie di applicazioni ben più vasta che non (o non soltanto) lo scambio di informazioni.

Certo, per restare nel settore della segretezza e sorveglianza, per un detective o un poliziotto in missione, per non parlare poi di un componente di corpi speciali militari, è assolutamente vitale restare in contatto continuo con una centrale operativa o un campo base senza dare nell’occhio a criminali o nemici.

Alcuni microauricolari sono collegati, generalmente via Bluetooth, ad un orologio GSM con scheda telefonica SIM incorporata, creando un vero e proprio sistema di ascolto e trasmissione che può essere usato a qualsiasi distanza. Da questo genere di apparecchiature, ma anche da microauricolari collegati via radio, possono trarre beneficio, ad esempio, studenti impegnati in un esame, operai al lavoro su aree estese quali ad esempio siti di costruzione, miniere, grandi proprietà agricole, riprese cinematografiche in esterni.

In quest’ultimo settore poi, sono anche gli stessi attori, che magari possono aver dimenticato una battuta, a poter beneficiare di un suggeritore appostato a distanza mentre girano una scena all’aperto; anche la vecchia buca del suggeritore, che si usa in teatro, potrebbe non avere più ragione di esistere grazie a questa soluzione tecnologica.

Certo, si perde un po’ di romanticismo, ma sicuramente gli artisti avranno modo di esprimersi al meglio, ed anche gli spettatori non potranno che esserne soddisfatti. Insomma, anche in questo campo il progresso va avanti, ed è alla portata di tutti!

Volete risparmiare sull’elettricità? Usate la linea telefonica

novembre 8, 2009 Tecnologia Nessun Commento

LED Lamp

Forse il colore non è adatto a tutti i gusti, visto che viene prodotta soltanto in un rosa shocking che potrebbe non andare d’accordo con la vostra giacca e cravatta in situazioni di lavoro, ma sicuramente una lampada da tavolo alimentata tramite la linea telefonica può, nel suo piccolo, aiutarvi a risparmiare sulla bolletta elettrica.

Si tratta di una lampada a LED che può essere collegata, invece che alla normale presa elettrica, alla linea telefonica grazie al suo connettore di tipo RJ11. La minima quantità di energia elettrica che scorre all’interno dei cavi telefonici è sufficiente ad alimentare i suoi 8 piccoli LED, e fornire luce sufficiente per leggere un libro o lavorare al proprio computer senza appesantire la bolletta.

La durata media di un punto luce LED è stimata in circa 100000 ore di funzionamento, una vita praticamente illimitata: potrete usarla per 2 ore al giorno per i prossimi 137 anni (in linea teorica, naturalmente…), o lasciarla accesa senza interruzioni per i prossimi 12 anni; tutto questo senza alcun aggravio per la vostra bolletta della luce!

L’ingombro della lampada è di circa 27 centimetri per un peso di soli 74 grammi, con un tubo flessibile che può essere piegato a piacimento.
Attenzione però: se nella vostra casa ci fosse soltanto una presa telefonica, la lampada a LED sarebbe inutilizzabile, poiché non ha la possibilità di utilizzare fonti alternative quali una normale presa elettrica o delle batterie, per le quali non è neanche previsto un alloggiamento. Ma d’altra parte, per il modico prezzo di 4.69 dollari, non potevamo certo aspettarci molto di più. O no?

Cinture di sicurezza gonfiabili, un’ulteriore protezione in auto

novembre 6, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Seat Belt

Le cinture di sicurezza convenzionali che abbiamo sulle nostre automobili si tendono in caso di incidente, impedendo al passeggero di sbattere contro le parti interne dell’auto e riducendo la forza dell’impatto. La Ford sta progettando di introdurre sui propri modelli di auto delle cinture di sicurezza gonfiabili, che riducono ulteriormente la pressione sul petto dei passeggeri seduti sul sedile posteriore.

Grazie ad esse infatti, la pressione causata dall’incidente viene distribuita su una superficie cinque volte maggiore, evitando shock, ferite o addirittura conseguenze mortali causate dalle cinture normali. Al contrario degli airbags, che si gonfiano tramite una specie di piccola esplosione, le cinture gonfiabili vengono gonfiate da aria compressa contenuta in un cilindro piazzato sotto il sedile.

Al momento dell’impatto, l’aria riempie una sorta di sacco che si espande all’interno della cintura stessa. Il gonfiaggio avviene in maniera lievemente più lenta rispetto all’esplosione dell’airbag, e la cintura rimane gonfia per alcuni secondi, offrendo quindi una resistenza più dolce e meno potenzialmente rischiosa di quanto non possa accadere con gli airbags.

Durante l’uso normale dell’auto, la cintura gonfiabile funziona esattamente come il suo equivalente di tipo convenzionale, e grazie al suo maggior spessore e morbidezza dà anche una maggior sensazione di comodità, specialmente con le alte temperature quando una normale cintura di sicurezza può diventare veramente fastidiosa.

Le cinture gonfiabili saranno montate sui sedili posteriori dei modelli Ford Explorer per il mercato americano, ed entro pochi anni saranno gradualmente messe a disposizione dei mercati di tutto il mondo, per poter viaggiare più sicuri e… più morbidi!

Quante intercettazioni telefoniche possono entrare in uno yottabyte?

novembre 6, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Data Centre

Negli ambienti specializzati, circola la notizia che la National Security Agency americana sia in procinto di aprire un nuovo centro di elaborazione ed immagazzinaggio dati, che può contenere svariati yottabytes di dati.
Per quelli tra voi (e chi scrive è nella stessa condizione) che non abbiano mai sentito parlare di tale unità di misura, uno yottabyte equivale a circa un milione di miliardi di gigabyte.

Si tratta di unità di misura mostruose, all’incirca l’equivalente di migliaia di volte la capacità di tutti i computers del mondo. Questa enorme mole di spazio a disposizione può essere usata soltanto in un modo, visto il settore in cui la NSA si muove: per archiviare informazioni, conversazioni, intercettazioni telefoniche, trasmissioni radio etc.

Non è ancora chiaro quale supporto verrà utilizzato per l’archiviazione dei dati, sicuramente sarebbe troppo complicato e costoso collegare milioni di hard disk tra loro. Quello che è certo, però, è che al giorno d’oggi, le nostre conversazioni telefoniche non sono più da considerarsi private, e che il potenziale rischio di orecchie indiscrete all’ascolto è sempre presente.

Pertanto, oltre a usare la precauzione di non affrontare argomenti sensibili al telefono, è sicuramente utile dotarsi di un sistema anti intercettazioni che ci consenta, se non di evitare che il Grande Fratello possa tentare di ascoltare le nostre telefonate, almeno di fare in modo che le stesse non siano utilizzabili da orecchie indiscrete.

A meno che noi non ci chiamiamo Bin Laden, le nostre telefonate personali o lavorative non dovrebbero essere interessanti per la NSA, che si occupa essenzialmente di lotta al terrorismo, ma se non altro, sapere che qualcuno può essere all’ascolto è indubbiamente fastidioso, e sentirsi al sicuro non ha prezzo.

Turbine invisibili ai radar, per evitare confusione nei cieli

novembre 4, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Turbine

Sembrerebbe incredibile a dirsi, ma le pale dei moderni mulini a vento (non certo quelli del Don Chisciotte di Cervantes, molto più piccoli degli attuali) a causa del loro stesso movimento creano problemi agli impianti radar. In effetti, sembra che gli impianti radar standard abbiano delle difficoltà a distinguere tra il movimento di un piccolo aereo da turismo che vola a bassa quota e quello delle pale di un impianto di raccolta dell’energia eolica.

Tutto questo crea dei comprensibili rischi per il traffico aereo, specialmente nelle vicinanze di zone sensibili che potrebbero essere soggette ad attacchi terroristici. Il Ministero della Difesa inglese ha pertanto commissionato lo sviluppo di turbine invisibili ai normali radar, grazie al particolare materiale usato per costruire le pale, simile a quello degli aerei Stealth, capaci di volare a bassa quota ed alta velocità senza essere rilevati.

Il progetto, finanziato dal governo inglese, prevede l’aggiunta di questo tipo di materiali alle pale di un sistema di turbine già esistenti. In questo modo la traccia radar lasciata dalle pale dei rotori viene praticamente dimezzata. A questo punto i radar sarebbero in grado di filtrare tutte quelle tracce al di sotto di una certa potenza, identificando le centrali eoliche come non rilevanti ai fini del traffico aereo.

Grazie a questo sistema, sarà possibile, ad esempio, una migliore gestione del traffico aereo da turismo, per evitare incidenti tra piccoli aerei, da sempre difficili da gestire per i controllori di volo. Dal punto di vista energetico, poi, una volta risolto questo genere di problema sarà possibile potenziare le centrali stesse con l’introduzione di sistemi più potenti di nuova generazione e… a prova di radar!

Un navigatore GPS per rilevazioni e progetti

novembre 4, 2009 Tecnologia Nessun Commento

CartoGoo

Oltre a guidarci in città sconosciute, e a portarci a destinazione evitando il traffico, il sistema GPS può fare molto altro, specialmente se integrato con sistemi di larga diffusione e di uso comune quali ad esempio Google Earth.

Un esempio in tal senso viene da CartoGoo, un navigatore GPS destinato ad un uso di tipo professionale. CartoGoo si rivolge specialmente a settori quali l’architettura, la cartografia, l’ingegneria civile e a tutti quei settori in cui le rilevazioni sul terreno rivestono un’importanza vitale.

CartoGoo, come suggerisce il nome stesso, contiene una interfaccia Google Earth integrata, e consente di visualizzare il luogo dove ci si trova, nei classici formati offerti dal programma della casa californiana.
Una volta visualizzata la propria posizione sul display LCD, è possibile disegnare mappe direttamente sullo schermo grazie al pennino, importare i risultati delle proprie rilevazioni o esportare i propri disegni verso un computer, al quale collegarsi via USB.

In pratica, sarà come avere un tavolo da disegno in formato tascabile, con un pennino che consente di tracciare i propri disegni direttamente sullo schermo, e potrete visualizzare il risultato in tempo reale su una mappa satellitare del luogo ove ci si trova, il tutto anche in tre dimensioni.

Infatti CartoGoo può anche visualizzare un rendering tridimensionale del progetto che si sta preparando, consentendo di vagliarne immediatamente l’impatto. Sicuramente, per ingegneri, cartografi, enti di conservazione e salvaguardia del territorio, si tratta di un utilissimo mezzo per poter valutare in tempo reale l’efficacia del proprio lavoro.
Il tutto si presenta in dimensioni assai ridotte, senza l’ingombro di complicate carte e progetti, per rendere più facile la vita di chi lavora in questi settori ad alta specializzazione.

Concerti, conferenze, riunioni: un microregistratore digitale è per sempre

novembre 3, 2009 Tecnologia Nessun Commento

DVR

Ce ne sono di tutte le forme e colori, con capacità diverse e diverse caratteristiche, adatti ad un utilizzo professionale o pensati per lo svago, per bambini o per agenti segreti, economici o cari, grandi quanto un’agenda o come una carta di credito.

I microregistratori digitali sono ormai diventati un oggetto di uso comune, e nei siti specializzati in apparecchiature elettroniche, sono uno dei gadget più venduti.

Il segreto dietro il grande successo di tali apparecchiature sta nelle loro dimensioni ridotte (mediamente sono grandi quanto un pacchetto di sigarette) e nella facilità di utilizzarli (basta un pulsante per attivare la registrazione), nonché nella facile interconnessione con altri strumenti quali impianti stereo o computer, ai quali possono essere collegati tramite una normale presa USB.

Nel nostro settore poi, l’uso di un registratore in miniatura è assolutamente vitale per la riuscita di operazioni di sorveglianza, o per la raccolta di prove da utilizzare in casi di spionaggio industriale, infedeltà coniugali o affidamenti di figli. Basta occultare il microregistratore nel taschino, premere un pulsante e il gioco è fatto, potrete raccogliere le confidenze del vostro interlocutore senza che lui se ne accorga.

Le forze dell’ordine poi fanno affidamento sui microregistratori ad attivazione vocale, che iniziano automaticamente a raccogliere informazioni, non appena il loro sensore rileva una voce od un rumore. In questo modo si evita di registrare soltanto rumore, ottimizzando le risorse e garantendo la riuscita di un’operazione di sorveglianza o la raccolta di prove nei confronti di pericolosi criminali, mafiosi e quant’altro.

Ovviamente però, un registratore digitale e’ anche un ottimo compagno per registrare concerti, conferenze, riunioni, prendere appunti vocali… in breve, qualsiasi sia la vostra esigenza, l’unico limite e’ la vostra fantasia. E se avete domande, potete sempre contattare il personale specializzato di Endoacustica che vi aiuterà a trovare la vostra soluzione.

Riprese dall’alto e sorveglianza aerea grazie a SARAH

novembre 3, 2009 Tecnologia Nessun Commento

SARAH

Tranquilli, non stiamo parlando di una donna molto alta di nome Sarah, bensì di un elicottero senza pilota, prodotto da Flying-Cam, uno dei giganti del settore, e chiamato Special Aerial Response Autonomous Helicopter, il cui acronimo, per l’appunto, è SARAH.

Il modello Flying-Cam III E SARAH appartiene alla famiglia degli UAV (Unmanned Aerial Vehicles) ovvero veicoli aerei telecomandati senza pilota, usati per riprese dall’alto grazie all’installazione di telecamere e radiotrasmittenti, che ne consentono un largo utilizzo in campo militare per operazioni di ricognizione di obiettivi.

Questo particolare modello, oltre ad essere utilizzabile anche nel campo della sorveglianza aerea e’ adatto soprattutto ad un uso civile, per riprese aeree nel settore cinematografico, una delle specializzazioni di Flying-Cam che ha progettato telecamere aeree usate in grossi kolossal hollywoodiani.

Nello specifico, si tratta di un modello non completamente autonomo, che presenta però delle caratteristiche che ne rendono facile l’operatività’, quali la possibilità di programmarne la rotta grazie ad una serie di sistemi di navigazione, guida automatica e posizionamento; inoltre, con la sua piattaforma modulare può trasportare una ampia varietà di carichi, ed ospitare sistemi di videoregistrazione o telecamere con trasmittenti.

In questo modo, può essere usato sia per registrare immagini cinematografiche e salvarle su un videoregistratore digitale installato, che per raccogliere filmati di ricognizione aerea, che vengono trasmessi in tempo reale via radio ad una stazione di controllo, la quale provvede ad estrarne le informazioni di intelligence necessarie.

Inoltre, è anche in grado di effettuare riprese notturne grazie al suo sensore ad infrarossi che lo rende ideale anche per la sorveglianza aerea notturna di obiettivi sensibili. Con un peso totale di 25 Kg, SARAH è un vero pacchetto completo per le riprese aeree di qualsiasi tipo.

Sciami di microscopici robot, il futuro della sorveglianza e non solo

novembre 2, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Swarm

Un progetto internazionale di ricerca in vari paesi europei tra cui Svezia, Spagna, Germania ed Italia sta lavorando alla creazione di microscopici robot, dalle dimensioni poco superiori a quelle di un insetto, che in futuro potrebbero avere svariati possibili impieghi se usati in gruppo, collegati con i propri simili.

I robot in miniatura I-SWARM (che in inglese significa “sciame”) sono costruiti sulla base di un unico chip montato su una scheda delle dimensioni di circa 4 millimetri. All’interno di questo chip sono installati i moduli che governano il movimento, la comunicazione con gli altri robot e l’alimentazione del robot stesso.

Tutto questo viene fissato, usando una speciale colla che conduce impulsi microelettronici, su una scheda flessibile a doppia faccia, che viene poi ripiegata aumentando così la superficie a disposizione. L’alimentazione avviene tramite un piccolissimo pannello solare nella parte superiore, ed il movimento e’ garantito da tre minuscole gambe, più una quarta che fa da sensore di contatto.

Integrando decine o centinaia di micro robot tra loro, facendoli comunicare per mezzo di raggi infrarossi, è possibile programmarli in gruppo, per far loro svolgere compiti complessi che non sarebbe possibile portare a termine per un singolo robot, quali ad esempio la pulizia di ambienti estesi, il montaggio ed assemblaggio di parti micromeccaniche, e migliaia di altre possibilità.

In un prossimo futuro poi, uno sciame di micro robot su cui fosse installata, oltre al sensore a raggi infrarossi, anche una microscopica telecamera, potrebbe essere usato per svolgere operazioni di sorveglianza e monitoraggio di aree sensibili, in maniera del tutto invisibile per eventuali malintenzionati, che non potrebbero certo disinnescare o distruggere i robot ad uno ad uno.

Sistemi anti intercettazioni, per proteggersi da orecchie indiscrete

novembre 2, 2009 Tecnologia Nessun Commento

BugSweeping

Come scritto su queste pagine svariate volte, la difesa dalle intercettazioni telefoniche è uno degli elementi cruciali che ci consentono di salvaguardare la privacy delle nostre conversazioni, e ciò si traduce in protezione dei nostri affari e dei nostri affetti da interferenze esterne.

Se per essere sicuri che nessuno possa spiare le nostre conversazioni via cellulare, è consigliabile utilizzare un cellulare invisibile, il problema diventa più complesso quando le conversazioni da proteggere non avvengono via telefono ma dal vivo, faccia a faccia con il proprio interlocutore.

Delle orecchie indiscrete potrebbero essere in agguato, tramite l’installazione di microspie ambientali all’interno del nostro ufficio, occultate in angoli nascosti o in punti insospettabili del nostro ufficio, ad esempio sotto il cuscino di un divano, o dietro una pianta decorativa.

Per essere sicuri che il nostro ufficio o la nostra casa siano dei luoghi veramente sicuri e privati, è utile dotarsi di un sistema anti intercettazioni, che può scoprire la presenza di apparecchiature d’ascolto, analizzando lo spettro delle frequenze radio e pertanto rilevandone la fonte.

La difesa da intercettazioni funziona sia con la rilevazione di sorgenti radio, che con l’emissione di ultrasuoni non udibili dall’orecchio umano, che “coprono” le conversazioni e rendono l’intercettazione inutile, poiché un eventuale ascoltatore esterno non riuscirebbe a percepire altro che rumore.

Ovviamente in tutto questo non bisogna dimenticare di proteggere anche le proprie linee telefoniche. Per il telefono dell’ufficio, potete usare ad esempio uno scrambler, ossia un telefono criptato che trasmette le proprie telefonate usando un algoritmo di codifica a 256 bit. In breve, se volete mantenere sicure le vostre conversazioni, grazie a Endoacustica avete a disposizione una serie di scelte per proteggervi da ascolti non autorizzati.

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

CALCOLATRICE SPIA GSM


Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Come sorvegliare un ambiente con una mini telecamera compatta over IP WiFi

8 Nov 2017

micro-telecamera-ip-web

Le microtelecamere IP vengono largamente impiegate in ambito di sorveglianza audio/video per monitorare ambienti, veicoli, persone ecc. da qualunque distanza. Inoltre offrono notevoli vantaggi sia in termini di praticità d’uso sia di convenienza di prezzo, basti pensare per esempio ai costi proibitivi di alcuni impianti cablati di tipo analogico. La peculiarità principale di una micro telecamera over IP è comunque quella di essere ‘raggiungibile’, a mo’ di periferica di rete (postazione desktop, …

Come registrare conversazioni di nascosto in ufficio, o dove vuoi tu, in tutta sicurezza

10 Lug 2017

rec-card-micro-registratore-carta-credito

Microregistratore vocale a forma di carta di credito REC-CARD. Un campione di discrezione e di efficacia sul campo! Noi lo sappiamo bene: sul mercato esitono diversi micro registratori professionali validi, e soprattutto, “invisibili”. Eppure ogni qualvolta ci troviamo al cospetto di questo sottilissimo micro registratore digitale a forma di carta di credito, ne restiamo puntualmente affascinati, tanto da consigliarlo alle migliori agenzie di sorveglianza e investigazioni italiane ed estere. Perché …

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 Gen 2014

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 Apr 2013

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 Gen 2013

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 Gen 2013

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 Dic 2012

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 Nov 2012

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 Nov 2012

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Rilevatore di giunzioni non lineari capace di scoprire dispositivi elettronici nascosti, anche se il dispositivo emette irradiazioni, abbia fili o sia acceso.
 MICROREGISTRATORI
Nuovissimi microregistratori digitali con durata di registrazione fino a 1200 ore. Utilissimi per raccogliere prove o scoprire tradimenti di ogni tipo. I modelli ad attivazione vocale VAS permettono inoltre una maggiore autonomia di consumi. Affidabilità, efficacia e prezzo conveniente.
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spy phone, o cellulare spia, è un normale cellulare su cui viene installato un software spia capace di intercettare qualsiasi azione intrapresa sul cellulare stesso (chiamate, SMS, foto ecc.). Il software spia per spyphone è funzionante sulla maggior parte degli smartphone con sistema operativo Android, iOS e Blackberry.
 MICROAURICOLARI
microauricolareI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.