Home » Tecnologia » Recent Articles:

GPS Puzzle Box: All’inizio era soltanto un regalo di nozze…

ottobre 23, 2009 Tecnologia Nessun Commento

GPS Box

Nata come regalo di nozze da parte di un ricercatore universitario per stupire i propri amici, la GPS Puzzle Box, in effetti, potrebbe avere ben altre applicazioni nei campi più diversi. Si tratta di una vera e propria versione moderna della “scatola del tesoro”, con la differenza che non è protetta da una combinazione segretissima o nascosta in un’isola deserta, ma si aprirà automaticamente solo e soltanto portandola in un determinato luogo.

La GPS Box è una scatola decorata in legno, del tipo che si può trovare nei mercatini orientali, che presenta sul coperchio un display ed un pulsante.

Premendo questo pulsante, sarà visualizzata la distanza dal punto dove la scatola si aprirà automaticamente (ma non la direzione!). Il pulsante può essere premuto per un massimo di 50 volte, dopodiché non sarà più possibile aprire la scatola ne’ vedere cosa vi e’ contenuto, quindi bisogna fare un po’ di sforzo logico per capire la direzione da prendere.

Detto così, sembra tutto molto semplice, e l’utilizzo pratico di una scatola del genere sembra sfuggire. Il prototipo della scatola è nato come un regalo di nozze, al cui interno era contenuta una chiave USB con dei libri in formato elettronico, e il luogo di apertura originario era un posto caro alla coppia di sposi.

Ma provate a pensare che un sistema del genere, ad esempio applicato ad una valigetta di sicurezza, potrebbe essere utilizzato per inviare documenti di carattere riservatissimo ed assicurarsi che vengano aperti soltanto nel punto giusto, e soprattutto, soltanto dalle persone giuste.

A questo punto, le applicazioni per un sistema del genere diventerebbero davvero infinite… e tra di esse potrebbe anche essere compreso un regalo di nozze!!

Un giaccone ad energia solare che alimenta il vostro lettore MP3 e il cellulare

ottobre 20, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Ecotec

Con l’arrivo della stagione fredda, è il caso di pensare a coprirsi in maniera adeguata. Oltre a darvi un tocco dell’inconfondibile stile italiano, Ermenegildo Zegna vi dà la possibilità di rimanere al caldo in maniera ecologica e senza inquinare.

Infatti, il nuovo giaccone Ecotec Solar Jacket, oltre ad essere composto quasi completamente di plastica riciclata, è anche munito di due piccoli pannelli solari asportabili, posizionati all’interno delle maniche, collegabili ad un piccolo caricabatterie posizionato nella tasca interna.

Grazie a tale caricabatterie, anch’esso asportabile, potrete ricaricare il vostro telefono cellulare o il vostro lettore MP3 tascabile, e potrete farlo usando energia pulita! Inoltre, le cellule solari vengono usate anche per mantenervi al calduccio, poiché alimentano un piccolo sistema di riscaldamento posizionato nel collo, che vi proteggerà da malanni di stagione causati dal freddo.

Il materiale che compone il tessuto esterno e gran parte delle finiture proviene interamente da plastica riciclata. La batteria solare si ricarica in soltanto 5 ore di esposizione alla luce solare diretta, e poiché i pannelli sono asportabili, potrete ricaricarla anche mentre non indossate il giaccone, ad esempio posizionando i pannelli vicino alla finestra mentre siete al lavoro. Per assicurare la massima flessibilità d’uso, è fornita di un adattatore che consente di alimentare la maggior parte dei telefoni cellulari e lettori MP3 presenti sul mercato.

Grazie a Ecotech, Zegna conferma ancora una volta il suo impegno nel settore dell’abbigliamento tecnologico, dopo aver lanciato, un paio di anni fa, il primo giaccone dotato di interfaccia Bluetooth. Il prezzo di Ecotech non è stato ancora rivelato, ma gli appassionati di moda italiana e di tecnologia faranno sicuramente a gara per accaparrarselo!

Il braccialetto elettronico non è solo per prigionieri in liberta vigilata

ottobre 20, 2009 Tecnologia Nessun Commento

T301

Per tenere sempre in contatto con bambini un po’ troppo vivaci, pazienti che hanno bisogno di assistenza o con operai all’interno di una fabbrica o di un’area di lavoro estesa, Ekahau ha presentato il suo braccialetto WiFi, che al contrario di braccialetti elettronici da sorveglianza, non invade la privacy di chi lo usa.

Questo braccialetto infatti, delle dimensioni e forma di un orologio da polso, invia un segnale all’unità di controllo soltanto quando il suo utente preme il grosso pulsante rosso posizionato nella parte superiore. Tale segnale può essere inviato, ad esempio, da un operaio che ha portato a termine un compito assegnato, o da un paziente che ha bisogno di assistenza da parte del personale ospedaliero.

All’invio del segnale, la stazione di controllo riceverà i dettagli della posizione del braccialetto (e di chi lo indossa, ovviamente), con uno scarto dell’ordine di un paio di metri, sia in uno spazio aperto che al chiuso; questo consentirà di intervenire immediatamente nel caso si tratti di un’emergenza medica.

Nel campo lavorativo, il sistema T301W può essere usato anche per inviare un allarme tramite vibrazione, che può servire per ricordare a chi lo indossa che si sta approssimando la scadenza di un lavoro da svolgere. A quel punto, una volta portato a termine il compito assegnato, egli potrà, sempre premendo il pulsante rosso, inviare il relativo segnale al centro di controllo.

Un sistema di controllo di questo genere, simile ad esempio ai localizzatori GPS per malati di Alzheimer, potrebbe essere usato, oltre che in ospedali ed imprese che lavorano in luoghi estesi o isolati (quali ad esempio una miniera), anche in grandi centri commerciali o in parchi di divertimento, per assicurarsi che i bambini presenti possano gustarsi la loro visita senza smarrirsi.

Come mettere il vostro telefono cellulare al sicuro da orecchie indiscrete

ottobre 19, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Safe

La stessa tecnologia moderna che ci rende liberi di comunicare in ogni momento con le persone a noi care, e ci tiene in contatto con i nostri affari, potrebbe diventrare il nostro peggiore incubo nel momento in cui qualcuno dovesse tentare di ascoltare illegalmente le nostre conversazioni, per raccogliere informazioni che potrebbero venir usate contro di noi, sia a livello personale che lavorativo.

Fortunatamente però, la buona notizia è che non avete bisogno di essere un agente segreto o un ricco industriale, per potervi permettere di proteggere le vostre conversazioni da questo genere di attacchi, che sono più comuni di quanto si possa immaginare. In pratica, ogni telefono cellulare di moderna generazione può essere reso immune dalle intercettazioni, mediante l’utilizzo del software di codifica più adatto.

Equipaggiando il vostro cellulare con questo tipo di programma, semplicissimo da installare, il segnale viene codificato mediante due diverse opzioni: una chiave simmetrica a 256 bit o una asimmetrica a 1024 bit. Una volta codificato, viene trasmesso tramite la rete GSM in un formato che la rete stessa riconosce come rumore. Assicurandosi che anche l’interlocutore all’altro capo della linea usi lo stesso tipo di programma e sia in possesso della stessa chiave, sarà lui l’unico a poter comunicare con voi, e viceversa.

Grazie a Safe&Talk, il sistema di codifica conversazioni commercializzato da Endoacustica, non avrete più bisogno di preoccuparvi che qualcuno ascolti le vostre conversazioni, e potrete parlare quanto e come vorrete!

Per far sì che le vostre conversazioni private restino VERAMENTE private

ottobre 19, 2009 Tecnologia Nessun Commento

DACSS

Come dice il vecchio adagio, anche i muri hanno orecchie. Questo detto è particolarmente vero se all’interno di tali mura si svolgono conversazioni riservate, o che almeno, nelle intenzioni degli interlocutori, dovrebbero rimanere tali.
Come ben sappiamo però, specialmente se la posta in gioco è alta, soprattutto dal punto di vista finanziario, esiste sempre una sia pur minima possibilità che orecchie indiscrete siano all’ascolto.

Per proteggersi da tale eventualità, un gruppo di scienziati del MIT (Massachusetts Institute of Technology) sta progettando un sistema per mascherare le conversazioni tramite l’emissione di suoni da parte di una rete di altoparlanti distribuiti nell’area da proteggere.

Il sistema, detto Distributed Acoustic Conversation Shielding System, funziona tramite una serie di piccoli apparecchi dotati di un sensore ad infrarossi, un microfono ed un piccolo altoparlante; ognuno dei partecipanti alla conversazione viene dotato di uno di questi sensori personali, che vengono riconosciuti dall’unità centrale, a cui inviano la propria posizione quando si spostano da una stanza all’altra.

Non appena i raggi infrarossi rilevano la presenza di una persona non munita di un sensore simile, il piccolo altoparlante posizionato su ognuno dei sensori individuali emetterà un suono tarato sulla stessa frequenza di quello da mascherare (come la voce umana) rendendo così impossibile qualsiasi operazione di intercettazione.

Attualmente il sistema sviluppato dai tecnici del MIT si trova ancora nella fase di studio, e occorrerà aspettare ancora qualche anno prima di vederlo in azione. Per avere invece maggiori informazioni sui sistemi anti intercettazioni attualmente disponibili sul mercato, potete visitare il nostro sito.

Per trasportare armi ed equipaggiamenti militari pesanti, vi aiuta HULC!

ottobre 17, 2009 Tecnologia Nessun Commento

HULC

No, non abbiamo sbagliato a scrivere il nome del famoso supereroe verde dalla forza sovrumana, semplicemente perché non è di lui che stiamo parlando. Infatti, l’acronimo HULC sta per Human Universal Load Carrier, vale a dire un esoscheletro destinato alle forze armate per assistere i soldati nel trasporto di materiale pesante a distanza.

Di costruzione americana, fabbricato dalla californiana Berkeley Bionics, HULC è progettato per moltiplicare la forza umana; altri modelli di esoscheletro tendono ad agire soprattutto sulle braccia, consentendo a chi lo utilizza di sollevare fino a 200 kg di peso senza alcuno sforzo.

Al contrario, le funzionalità di HULC vengono invece concentrate prevalentemente sulle spalle, sulle quali un soldato normale di solito trasporta circa 30 kg di materiale. Grazie all’aiuto di questo esoscheletro, la capacità di carico viene quasi quintuplicata, permettendo di caricare fino a circa 300 libbre (136 chilogrammi) sull’impalcatura applicata alla schiena di chi lo indossa.

L’alimentazione dell’intera struttura, comprendente anche una sorta di “stampelle” a supporto delle gambe, avviene tramite batterie ricaricabili, e camminando alla velocità normale di circa 6 chilometri all’ora è possibile avvalersi dei servigi di HULC per un tempo di circa 5 ore, sufficienti a trasportare senza troppa fatica il materiale fino alla propria destinazione di marcia.

Attualmente le potenzialità di questo esoscheletro sono soltanto nella fase di studio, anche se una versione dimostrativa è stata presentata in anteprima, e si prevede di effettuare i primi test sul campo, affidandolo a soldati impegnati in teatri di guerra (ovviamente lontano dalla prima linea) a partire dall’estate 2010.

Un localizzatore GPS specifico per bambini, per rintracciarli in qualsiasi momento

ottobre 17, 2009 Tecnologia 7 Commenti

Child GPS

Per i genitori ansiosi, preoccupati che i loro figli piccoli possano cacciarsi in qualche guaio a causa della loro innata curiosità che li spinge all’esplorazione, Brick House Security ha creato Amber Alert, un piccolissimo sensore GPS, pratico e semplice da usare, che consente di conoscere in ogni momento la posizione della persona che lo indossa, dando ai genitori apprensivi la possibilità di sapere se i loro figli si stanno cacciando in qualche pericolo, intervenendo per tempo.

Amber Alert, oltre ad una piccolissima antenna GPS, contiene anche una scheda SIM come quella di un qualsiasi telefono cellulare. Basta posizionare il localizzatore nella tasca del giaccone, o nello zaino dei libri di scuola di vostro figlio. In caso di necessità, sarà sufficiente inviare un SMS al numero telefonico della scheda SIM, e riceverete prontamente un messaggio di risposta, contenente coordinate geografiche ed indirizzo del punto dove vostro figlio si trova.

Se il vostro telefono è dotato di software per la gestione delle mappe, potrete visualizzarne l’esatta posizione in modalità grafica. Per evitare smarrimenti accidentali, Amber Alert può essere posizionato anche su un braccialetto o su una cintura, in modo che il bambino lo abbia sempre con sè in qualsiasi momento. Attualmente si trova in vendita soltanto negli USA, ad un costo di 379 dollari, ed è collegato all’abbonamento al servizio di assistenza.

Per altri tipi di localizzatori GPS non solo per bambini, ma anche per animali, oggetti o persone anziane affette da malattie che ne pongono a rischio l’incolumità, potete visitare il nostro sito.

10 centimetri, 16 grammi ed un velocissimo robot di cartone a 6 gambe

ottobre 17, 2009 Tecnologia Nessun Commento

DASH

Nonostante le sue dimensioni ridotte (circa 10 centimetri di lunghezza), questo piccolo robot è in grado di fornire prestazioni quasi da fantascienza, come ad esempio correre a un metro e mezzo al secondo (vale a dire circa 15 volte la lunghezza del proprio corpo!).

Inoltre, poiché l’involucro che lo racchiude è composto interamente di cartone laminato, al cui interno è contenuto un sottile strato di materiale polimerico, il suo peso non supera i 16 grammi. Grazie alla sua estrema leggerezza, il DASH (Dynamic Autonomous Sprawled Hexapod) è in grado di resistere ad una caduta dall’altezza di un palazzo di 8 piani.

La preparazione e stampa del cartone, ed il processo di montaggio, possono avvenire in un tempo inferiore ai 30 minuti. Il movimento avviene grazie a 6 gambe, che si muovono come farebbero quelle di un insetto o di uno scarafaggio per raggiungere velocità altissime in confronto alle proprie dimensioni.

Al momento attuale, il DASH, progettato dalla University of Berkeley si trova ancora nella fase sperimentale, e si sta studiando la possibilità di dotarlo di apparecchiature in miniatura quali ad esempio una microspia, una telecamera in miniatura, una serie di sensori ed anche un modulo dotato di una scheda SIM, per poterlo utilizzare, ad esempio, come ottimo alleato nelle operazioni di sorveglianza e raccolta di informazioni a distanza.

Tutto questo potrebbe essere alimentato tramite una piccolissima batteria nucleare, che ne consentirebbe l’utilizzo per operazioni di sorveglianza a lungo termine.

DASH Video

Blue GPS, la prima scarpa al mondo che invia la vostra posizione al satellite!

ottobre 17, 2009 Tecnologia Nessun Commento

GPS Shoe

Pensavamo di averne viste veramente di tutti i colori, ma una scarpa GPS dobbiamo ammetterlo, non l’avevamo ancora vista né tantomeno immaginata!

Creata dal designer Isaac Daniel, da sempre all’avanguardia nella produzione di indumenti ed accessori ad alto contenuto tecnologico, la Blue GPS Shoe, ad una prima occhiata superficiale, appare come una normale scarpa sportiva, dal design moderno ed un po’ eccentrico, ma fin qui, nulla di nuovo sotto il sole della moda.

La vera particolarità di questa specialissima scarpa è ben nascosta, all’interno della suola. In effetti, è nella zona plantare che sta il vero cuore della Blue GPS, costituito da un modulo di collegamento che al suo interno contiene una minuscola antenna GPS, un modem, una antenna GSM ed un sistema di comunicazione wireless.

L’alimentazione è fornita tramite una batteria al litio, contenuta all’interno della stessa cavità. Inoltre, nella tomaia è nascosta una presa USB per collegare il tutto al vostro computer.
L’utilizzo di una scarpa GPS non sembra essere riservato alla gente comune per il jogging del sabato o della domenica mattina, nonostante il prezzo assai accessibile (intorno ai 150 dollari).

Piuttosto, si propone come un utilissimo mezzo per viaggiatori avventurosi o navigatori solitari, che possono utilizzare la scarpa come un’antenna da collegare al proprio computer per accedere a Internet in qualsiasi punto, rilevando la propria posizione e fornendola al proprio campo base. Un altro settore di applicazione potrebbe essere, sempre per lo stesso motivo, quello delle operazioni segrete di spionaggio e sorveglianza, in cui la comunicazione con il centro operativo è vitale.

Per l’uomo della strada, invece, potrebbe essere un utile regalo da fare ai propri figli per rintracciarli in qualsiasi momento…

Camerieri collegati via Bluetooth nel ristorante del futuro

ottobre 16, 2009 Tecnologia 2 Commenti

Spaghetti

Questa sera vogliamo parlarvi di una idea sviluppata, una volta tanto, non da noi o da uno dei nostri consulenti, ma da parte di uno dei nostri clienti; l’idea è in corso di progettazione, e potrebbe sfociare nel primo ristorante al mondo in cui i camerieri sono in costante comunicazione con gli chef, grazie ad una rete di microauricolari Bluetooth.

Un ristorante del quale non diremo il nome per motivi di riservatezza, ma anche perché il progetto è soltanto nella sua fase iniziale, sta dotando i propri camerieri di un auricolare senza fili. Tale auricolare, inserito nell’orecchio del personale che serve ai tavoli, nonché di coloro che preparano bevande e pietanze, consentirebbe loro di comunicare a distanza tra loro all’interno del locale.

In questo modo, mentre il cameriere è al tavolo a raccogliere le ordinazioni dal cliente, gli basterà “dettare” l’ordinazione tramite un microfono collegato all’auricolare, ed il barista o cuoco, a sua volta munito della stessa apparecchiatura, potrà iniziare a preparare quanto ordinato in tempo pressoché reale, eliminando i tempi morti che intercorrono tra quando il cameriere termina il giro ai tavoli, ed il momento in cui l’ordinazione viene effettivamente portata in cucina.

Ovviamente, i camerieri saranno anche dotati di piccoli terminali, sempre collegati in modalità Bluetooth, con i quali trasmettere l’ordine che verrà visualizzato e stampato direttamente in cucina o al bar.

Inoltre, il sistema di auricolari Bluetooth può funzionare anche nella direzione opposta. Infatti, in questo modo, il cuoco che ha appena preparato un piatto, può avvisare in tempo reale il cameriere, in modo che quest’ultimo, che magari in quel momento si trova dalla parte opposta del ristorante, possa passare in cucina, ritirare il proprio piatto e servirlo al cliente ancora caldo e fumante.

Altro vantaggio sarebbe quello di essere informati in tempo reale dalla cucina in merito alla presenza o meno di un determinato ingrediente. Quante volte ci è capitato, andando al ristorante, di veder tornare il nostro cameriere qualche minuto dopo l’ordine, per informarci con espressione contrita che purtroppo la pancetta è finita e pertanto non potremo assaporare quel bel piatto di bucatini all’amatriciana che stavamo aspettando con tanta ansia?

Grazie al collegamento in tempo reale, non avremmo più di queste sorprese perché il cameriere, avvertito “in diretta” dalla cucina tramite il suo microauricolare, ci consentirebbe di ordinare una pietanza alternativa.

Questo sistema, pertanto, consentirebbe di velocizzare il servizio, nonché di garantire qualità e freschezza del cibo servito a tavola, evitando brutte sorprese per l’avventore, che non rischierebbe di dover attendere a vuoto per magari vedersi servire un bel piatto di spaghetti… bello sì, ma magari non esattamente caldo fumante!

Quando il progetto sarà stato completato, avremo il primo ristorante in Italia che, oltre a servire il buon cibo della nostra penisola, lo farà in maniera tecnologicamente avanzata, guadagnandone in rapidità di servizio e… in bontà e freschezza. Non avete già l’acquolina in bocca?

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

CALCOLATRICE SPIA GSM


Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Come sorvegliare un ambiente con una mini telecamera compatta over IP WiFi

8 Nov 2017

micro-telecamera-ip-web

Le microtelecamere IP vengono largamente impiegate in ambito di sorveglianza audio/video per monitorare ambienti, veicoli, persone ecc. da qualunque distanza. Inoltre offrono notevoli vantaggi sia in termini di praticità d’uso sia di convenienza di prezzo, basti pensare per esempio ai costi proibitivi di alcuni impianti cablati di tipo analogico. La peculiarità principale di una micro telecamera over IP è comunque quella di essere ‘raggiungibile’, a mo’ di periferica di rete (postazione desktop, …

Come registrare conversazioni di nascosto in ufficio, o dove vuoi tu, in tutta sicurezza

10 Lug 2017

rec-card-micro-registratore-carta-credito

Microregistratore vocale a forma di carta di credito REC-CARD. Un campione di discrezione e di efficacia sul campo! Noi lo sappiamo bene: sul mercato esitono diversi micro registratori professionali validi, e soprattutto, “invisibili”. Eppure ogni qualvolta ci troviamo al cospetto di questo sottilissimo micro registratore digitale a forma di carta di credito, ne restiamo puntualmente affascinati, tanto da consigliarlo alle migliori agenzie di sorveglianza e investigazioni italiane ed estere. Perché …

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 Gen 2014

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 Apr 2013

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 Gen 2013

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 Gen 2013

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 Dic 2012

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 Nov 2012

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 Nov 2012

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Rilevatore di giunzioni non lineari capace di scoprire dispositivi elettronici nascosti, anche se il dispositivo emette irradiazioni, abbia fili o sia acceso.
 MICROREGISTRATORI
Nuovissimi microregistratori digitali con durata di registrazione fino a 1200 ore. Utilissimi per raccogliere prove o scoprire tradimenti di ogni tipo. I modelli ad attivazione vocale VAS permettono inoltre una maggiore autonomia di consumi. Affidabilità, efficacia e prezzo conveniente.
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spy phone, o cellulare spia, è un normale cellulare su cui viene installato un software spia capace di intercettare qualsiasi azione intrapresa sul cellulare stesso (chiamate, SMS, foto ecc.). Il software spia per spyphone è funzionante sulla maggior parte degli smartphone con sistema operativo Android, iOS e Blackberry.
 MICROAURICOLARI
microauricolareI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.