Il nuovo gadget contro le aggressioni

Arriva dalla Francia, è piccolo e discreto. Si tratta di un gadget tecnologico, che si connette a internet, pensato contro le aggressioni. Difronte a un pericolo di violenze e aggressioni sempre crescente, soprattutto a danno delle donne, questa novità tecnologica si presenta come particolarmente importante. Un oggetto che si può attaccare …

Aggiungi/condividi

Australia: il faccia a faccia con uno squalo gigante ripreso da una videocamera waterproof

E’ estate, tempo di avventure fuori porta. Il desiderio più grande di chi si appresta a grandi imprese sportive o alla scoperta di nuovi posti è sicuramente immortalare quei momenti in modo da poterli rivivere e perché no, mostrarli ad amici e parenti. E’ sicuramente questo il caso di un …

Aggiungi/condividi

La polizia implementa le telecamere sulla divisa: così registrerà gli scontri

Telecamere piccole come un bottone incastonate sulla divisa dei poliziotti che svolgono servizio di ordine pubblico. Dispositivi appuntati sul petto per filmare quanto accade durante le manifestazioni, ma anche fuori e dentro gli stadi. Dopo le polemiche per gli scontri e le violenze sempre più di frequenti nel corso dei …

Aggiungi/condividi

Boom di software per proteggere i propri familiari

Nei prossimi anni assisteremo sia in Europa che negli Stati Uniti ad un boom di family locator devices. Si tratta di strumenti che consentono ad un genitore ad esempio di monitorare e localizzare figli e familiari visualizzando su una qualsiasi mappa online, posizione geografica e spostamenti. Per tenerli d’occhio basterà …

Aggiungi/condividi

Articoli Recenti:

Anche l’Iran presenta il suo primo drone

agosto 23, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Come ampiamente previsto, non sono solo gli eserciti dei paesi occidentali a dotarsi di droni o UAV (Unmanned Aerial Vehicles), da utilizzare sia per scopo di ricognizione che, una volta effettuate le opportune modifiche, anche per sganciare bombe ad una distanza massima di 1000 chilometri dal punto di lancio. Infatti, anche l’Iran, durante il Giorno dell’Industria della Difesa, ha presentato il suo UAV, battezzato Karar.

Il Karar, prodotto in Iran, che il presidente iraniano Ahmadinejad, nella sua consueta e preoccupante enfasi, ha definito un “ambasciatore di morte per i nemici dell’Iran” può essere usato sia come ricognitore grazie alla possibilità di registrare e trasmettere immagini, che come mezzo d’attacco per compiere missioni di bombardamento contro obiettivi di terra.

I missili da crociera di tipo Stealth montati sul Karar possono essere infatti sganciati da varie altezze, e raggiungere l’obiettivo preimpostato. A bordo di ognuno di questi droni è possibile caricare, oltre ad apparecchiature di ricognizione per le missioni non armate, anche quattro missili di questo tipo o, in alternativa, due bombe da 115 chilogrammi ed un missile di precisione da 230 chilogrammi.

Nelle intenzioni del governo iraniano, il Karar dovrebbe agire da deterrente contro eventuali attacchi nemici, in modo da prevenire ogni possibile incursione contro il territorio della Repubblica Islamica. Pertanto, è facile vedere il collegamento con il programma di sviluppo di armamenti nucleari che l’Iran sta portando avanti da alcuni anni.

Grazie a questo aereo senza pilota, il regime degli ayatollah mira a difendersi da eventuali attacchi preventivi (o, sempre nella retorica di Ahmadinejad, “aggressioni”) che possano decapitare tale programma. Tali attacchi preventivi sono in cima all’agenda israeliana ed americana nel caso che l’Iran non rispetti le restrizioni imposte dall’ONU al proprio programma nucleare.

Difendersi dalle intercettazioni? Non serve una legge

agosto 22, 2010 Tecnologia Nessun Commento

La protezione dalle intercettazioni telefoniche, che il governo italiano vorrebbe delegare ad un vero e proprio colpo di spugna giudiziario contro le intercettazioni stesse, non ha bisogno di scorciatoie legislative, ma con un po’ di accortezza ed una spesa piuttosto limitata, può essere compiuta in maniera semplice da ognuno di noi.

Basta dotarsi delle adeguate apparecchiature tecnologiche ed il gioco è fatto: il proprio ambiente lavorativo e la propria casa, e le relative linee telefoniche possono essere semplicemente protette da eventuali orecchie indiscrete, ed eventuali apparecchiature di ascolto nascosto individuate e neutralizzate.

Un sistema anti intercettazioni può essere anche poco più grande di un telefono cellulare o di una videocamera digitale, ma in queste dimensioni ridotte è in grado di svolgere un grande lavoro, permettendovi di localizzare eventuali microspie o microfoni nascosti presenti all’interno del vostro ufficio, per captare le vostre conversazioni riservate.

Esistono vari modelli che agendo su un’ampia gamma di frequenze, sono in grado di rilevare non solo la presenza di trasmettitori radio nascosti, ma anche quella di telecamere in miniatura che operano con connessione wireless. Allo stesso modo, è possibile anche rilevare la presenza di telefoni cellulari accesi, il che permette di individuare microspie che agiscono mediante la rete GSM, trasmettendo le proprie intercettazioni come fossero dei normali cellulari.

Grazie all’utilizzo di apparecchiature del genere, anche in combinazione tra loro, è pertanto possibile mantenere completamente al sicuro da ascoltatori indiscreti i propri ambienti riservati, evitando fughe di notizie che potrebbero compromettere il frutto di una intera vita lavorativa.

Per ottenere il meglio dai sistemi di difesa da intercettazioni, è comunque consigliabile rivolgersi ad esperti del settore che sappiano consigliarvi sulla soluzione adatta alle vostre esigenze. Per le vostre bonifiche ambientali, pertanto, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica.

Registrazioni ambientali dal cellulare? Ora sono legali

agosto 20, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Se in Italia hanno fatto scalpore le registrazioni effettuate da una escort durante i suoi incontri con il Presidente del Consiglio, che l’apparato di stampa a difesa di Berlusconi tentava di far passare come illegali, negli USA, e più precisamente nello stato di New York, una Corte d’Appello ha appena sentenziato che registrare le conversazioni private tramite telefono cellulare è legale, se l’atto viene compiuto per una buona ragione.

Durante una causa civile per una eredità contestata, in cui i figli di un’anziana donna deceduta si contendevano le proprietà della stessa, uno di essi ha portato come prova a suo favore la registrazione nascosta di una conversazione tra vari membri della famiglia, compresa la madre stessa, in cui quest’ultima dava disposizioni in merito a cosa fare delle sue proprietà immobiliari dopo la sua morte, avvenuta pochi giorni dopo la conversazione stessa.

Per rafforzare la propria posizione e far sì che le volontà della madre venissero rispettate, il figlio ha presentato tale registrazione, effettuata tramite una semplicissima applicazione iPhone del costo di un dollaro circa. Il patrigno si è opposto all’uso di tale prova, querelando a sua volta il figliastro per aver effettuato una registrazione illegale, ma il giudice ha dato ragione a quest’ultimo in quanto la conversazione non era stata registrata con intenzioni ricattatorie od altro, ma semplicemente per fare in modo che le ultime volontà di sua madre venissero rispettate.

Questa decisione potrebbe aprire scenari nuovi per quanto riguarda l’uso in sede legale di registrazioni effettuate senza il consenso di tutte le parti coinvolte, introducendo un elemento di novità rappresentato dall’intenzione con cui tali registrazioni vengono raccolte. Certo, se Berlusconi capitasse nello Stato di New York, dovrebbe stare molto attento a chi frequenta…

Un apparecchio acustico Bluetooth quasi invisibile

Quando si ha bisogno di usare un apparecchio acustico per migliorare il proprio udito, spesso il problema maggiore per chi lo indossa è di natura psicologica, in quanto può risultare spiacevole rivelare la propria condizione alle persone intorno a sé.

Per fornire assistenza a persone con problemi di udito che vogliano mantenere la loro condizione più confidenziale possibile, la Beltone ha creato True, un apparecchio acustico dalle dimensioni ridottissime che, oltre a funzionare come un qualsiasi altro sistema del genere, aggiunge altre funzionalità ad alto contenuto tecnologico.

Infatti, True è dotato di connettività Bluetooth, che gli permette di collegarsi automaticamente con altri apparecchi Bluetooth presenti nella zona, e di effettuare conversazioni senza sforzo semplicemente agganciando il suo microfono al bavero della giacca; a questo punto il possessore di True potrà, ad esempio, parlare tramite un telefono cellulare ascoltando la voce del suo interlocutore direttamente nell’orecchio, anche se il telefono si trova ad alcuni metri di distanza.

Inoltre, grazie al suo collegamento wireless a 2.4 GHz, può captare i suoni provenienti dalla televisone o da un apparecchio stereo, e trasmettere anche essi direttamente nell’orecchio. Regolando il volume a proprio piacimento sarà pertanto possibile, ad esempio, ascoltare musica in sottofondo mentre si parla con gli amici, senza che un volume eccessivamente alto disturbi la conversazione. Inoltre, il volume e la qualità del suono possono essere impostati grazie ad un pratico telecomando.

Il tutto è reso possibile da un circuito due volte più veloce degli altri normali apparecchi acustici, con una memoria quattro volte più grande, che permette di mantenere un collegamento wireless veloce, consentendo ad esempio una conversazione telefonica senza ritardi di trasmissione.

Una protesi quasi umana per chi ha perso una gamba

Secondo un articolo comparso recentemente sul New York Times, i veterani di guerra che hanno perduto una gamba a causa delle ferite, o i pazienti che hanno subito un’amputazione a seguito di malattie quali ad esempio il diabete, potrebbero presto tornare a vivere una vita quasi normale.

Questo grazie ad una protesi per le ginocchia, chiamata X2, munita di una dotazione tecnologica di alto livello che consente movimenti realistici e, soprattutto, permette al ginocchio bionico di reagire in presenza di ostacoli, scale, terreni accidentati o simili, da sempre nemici di coloro che per camminare sono costretti ad usare una protesi.

Infatti, il ginocchio prostetico X2 è fornito di una serie di sensori di movimento, giroscopi e svariati microprocessori, in grado di fornire al paziente una maggiore varietà nei propri movimenti, aiutandoli a distribuire meglio il peso tra la gamba artificiale e quella naturale, che per ovvi motivi tende ad essere sovraccaricata. Grazie a X2 sarà più facile camminare in discesa, salire una rampa di scale e, in generale, effettuare movimenti più precisi.

Rispetto a modelli simili, poi, X2 è più leggero e di dimensioni più ridotte, e la batteria che lo alimenta funziona più a lungo. Il costo che il Dipartimento della Difesa dovrebbe sostenere è di circa 30000 dollari per ogni articolo; si prevede di fornire 200 esemplari nel corso del prossimo anno a veterani che ne abbiano bisogno.

Tale numero è una goccia nel mare rispetto ai 5000 che ogni anno si trovano in situazioni del genere a causa della perdita di un arto, e ai 45000 già sofferenti, ma sicuramente, in prospettiva futura si tratta di un validissimo supporto, anche a livello psicologico.

Una telecamera per vedere anche di notte

agosto 19, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Quando ci si trova nel buio più assoluto e si ha la necessità di documentare cosa succede intorno a sé, magari durante un’operazione di polizia, usare un normale sistema video o una semplice videocamera digitale, anche se professionale, potrebbe non portare risultati apprezzabili.

In situazioni del genere, la tecnologia di sorveglianza video ci viene in aiuto grazie alle telecamere termiche, che sono in grado di generare immagini senza bisogno di illuminazione aggiuntiva quale ad esempio un flash, che non consentirebbe certo una registrazione discreta.

Al contrario, come dice il nome stesso, tali telecamere sono in grado di generare immagini basandosi sull’impronta termica degli oggetti e delle persone inquadrate, fornendo come risultato una immagine nitida anche nelle notti più buie e nelle zone meno illuminate, quali ad esempio in mare aperto, quando in condizioni di buio totale è difficile rendersi conto di una eventuale minaccia in arrivo.

Al contrario, grazie all’uso di una telecamera termica, è possibile anche difendersi da questo tipo di minacce, senza che eventuali pirati in attacco possano rendersi conto di essere osservati anche se procedono a luci spente. Pertanto, l’effetto sorpresa non sarà per chi subisce l’assalto, ma per chi lo porta!

Inoltre, le immagini registrate dalla telecamera termica possono essere comodamente scaricate su computer via cavo USB, rivelandosi utilissime specie per operazioni di polizia, per essere usate come prove in sede processuale. Il loro design robusto le rende adatte ad essere usate nel bel mezzo dell’azione, all’aperto o in condizioni atmosferiche difficili.

Per maggiori informazioni sul funzionamento, sulle caratteristiche ed i prezzi delle telecamere notturne, vi consigliamo di visitare il sito Endoacustica e contattare i nostri esperti.

La NASA cerca un veicolo lunare notturno

agosto 19, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Come tutti sappiamo, sulla Luna le temperature possono variare moltissimo tra giorno e notte, fino a scendere oltre i 200 gradi sottozero. Le temperature estremamente basse hanno pertanto contribuito, almeno finora, a rendere più difficile una completa esplorazione del nostro satellite in tutte le condizioni. Per poter esplorare meglio il nostro satellite anche durante la notte, la NASA è ora alla ricerca di un veicolo lunare ad energia solare, che possa immagazzinare energia durante il giorno, utilizzandola poi durante la notte per alimentare il motore elettrico ed i sistemi di bordo.

A tale scopo, ha lanciato una richiesta sul proprio sito ufficiale, e chiunque dovesse essere in grado di fornire tale veicolo potrà inviare la propria proposta.
Attualmente, i veicoli lunari in dotazione alla NASA sono in grado di svolgere il loro lavoro soltanto durante il giorno, il che non permette di utilizzare tutte le potenzialità a disposizione, ma di dover scegliere i veicoli in base all’autonomia di movimento, riducendo pertanto la quantità di strumenti a disposizione di ogni singolo rover, ed il tipo di analisi e scoperte effettuabili.

I sistemi concorrenti verranno provati presso il simulatore della NASA, dove vengono riprodotte le condizioni atmosferiche e di temperatura che si troverebbero sulla Luna. Risulterà vincitore quello che riuscirà a coprire la maggior distanza durante una serie di cicli giorno/notte, migliorando significativamente la performance di veicoli già esistenti.
Ovviamente, poiché il peso di tutto ciò che viene trasportato sulla Luna deve essere contenuto al massimo per motivi di costo, il risultato non potrà certo essere ottenuto aggiungendo più batterie (e quindi più peso), ma bisognerà trovare un sistema che ottimizzi i consumi al massimo.

Chi volesse provare potrebbe essere invogliato dal fatto che la proposta vincente sarà premiata con 1.500.000 dollari.

Oro e seta per un biosensore da impiantare

agosto 19, 2010 Biotecnologia Nessun Commento

La seta e l’oro sono due materiali che difficilmente vengono associati all’idea di cure mediche, ma piuttosto fanno venire in mente il lusso e alla ricchezza, almeno se non si è al corrente dei risultati di un progetto di ricerca della Tufts University.

Infatti, un team di ricercatori della prestigiosa università del Massachusetts ha appena creato un biosensore, composto proprio di questi due materiali, che può essere impiantato nel corpo umano per rilevare una serie di elementi.
Il sensore è infatti in grado di analizzare, ad esempio, il livello di alcune proteine, o di rilevare la presenza di glucosio nell’organismo per monitorare lo stato di salute di pazienti diabetici.

In questo caso, non appena rileva che il livello è sceso al di sotto del livello minimo, il sensore potrebbe inviare un segnale di allarme tramite connessione wireless o Bluetooth al paziente o al medico curante, in modo da prendere le adeguate contromisure ed intervenire in tempo evitando ulteriori problemi.

Questo è possibile grazie al fatto che il meta-materiale creato dal team di ricerca è in grado di captare la frequenza della risonanza magnetica a livello di terahertz di eventuali agenti chimici presenti nell’organismo del paziente. Una volta captata questa risonanza unica per ogni materiale, ed analizzate le relative caratteristiche, sarà possibile determinare se la presenza e quantità di questi agenti rappresenta un rischio per la salute, ed inviare l’allarme corrispondente in caso di necessità.

Le prossime fasi di test dell’antenna verranno effettuate su vari tipi di proteine, impiantando il sensore in profondità sotto svariati strati di tessuto muscolare, per verificarne il funzionamento e seguire le reazioni chimiche in condizioni realistiche.

Un motoscafo, un sommergibile o… uno squalo?

agosto 19, 2010 Tecnologia Nessun Commento

La sorveglianza subacquea viene svolta con gli strumenti tecnologici più svariati, dai micro sommergibili telecomandati a quelli guidati da uomini in carne ed ossa, con o senza sonar, sistemi GPS e quant’altro. Nel campo dei sommergibili personali, invece, l’ultima novità viene dalla Innespace e porta il nome di Seabreacher X.

Si tratta di un veicolo che, in effetti, sembra studiato più per lo svago che per un uso professionale, ma che potrebbe avere i suoi vantaggi anche in questo settore, per spaventare eventuali malintenzionati. Infatti, la forma del Seabreacher ricorda molto da vicino quella di uno squalo, con tanto di pannello trasparente sotto i piedi del pilota che ne ricorda la bocca aperta, e se non bastasse l’aspetto esteriore, come uno squalo è anche in grado di balzare fuori dall’acqua!

Grazie al suo motore da 260 cavalli, infatti, questo sottomarino, lungo circa 3.60 metri, può raggiungere una velocità di punta di 80 chilometri orari sul pelo dell’acqua, e di 40 in immersione. La sua alta velocità sott’acqua gli consente di saltare fuori proprio come un predatore dei mari. Se un malintenzionato si avvicinasse silenziosamente in barca, ed improvvisamente dovesse trovarsi davanti questa sorta di mostro, siamo certi che l’effetto deterrente sarebbe garantito!

Maneggevole come una moto d’acqua, è anche munito di una serie di dotazioni di serie quali un GPS, una telecamera sulla pinna superiore ed uno stereo a bordo, nonché i sedili in pelle, che lo rendono più simile ad un giocattolo di lusso che a un mezzo per l’uso professionale, anche per via del prezzo non esattamente a buon mercato: i suoi 10 esemplari, infatti, verranno venduti alla modica cifra di 85000 dollari. Ma volete mettere l’effetto?

Newsletter

Seguici su Google Plus

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

Calendario

settembre: 2014
L M M G V S D
« lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 gen 2014

sicurezza-ufficio

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 apr 2013

cellularecrip

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 gen 2013

cubox

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 gen 2013

micro_gps_gprs

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 dic 2012

web-3-0

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 nov 2012

elicotterospia

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 nov 2012

spray_iphone_2

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

Gli scanner biometrici arrivano a scuola

12 ott 2012

mensabiom

I sistemi di controllo degli accessi che utilizzano la biometria si stanno facendo sempre più largo nell’ambito di istituzioni ed aziende dato che permettono un elevato grado di sicurezza e lo snellimento delle procedure di controllo fisico. Da qualche giorno niente badge o cartellino anche per i docenti ed il personale Ata del liceo scientifico “Plinio Seniore” di Roma che ha imposto ai dipendenti l’utilizzo di scanner biometrici per segnalare …

Una pistola che lancia anelli di fumo per allontanare gli aggressori… e non solo!

23 lug 2012

pistola vortex

Prendendo spunto dalle pistole giocattolo per bambini in grado di lanciare anelli di fumo, Battelle, azienda statunitense di Columbus, Ohio, per realizzare una vera e propria arma in grado di lanciare anelli di diverse sostanze gassose o di cariche elettriche. Secondo i ricercatori, questa pistola sarebbe in grado di lanciare questi anelli ad una distanza di quasi 46 metri e ad una velocità di circa 145 chilometri orari. Gli anelli …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Utilissimo rilevatore di segnale RF per la localizzazione di microspie e trasmettitori audio-video occultati in ambienti o automobili. Adatto per un utilizzo sia privato che professionale.
 MICROREGISTRATORI
microregistratori digitali Microregistratori digitali ad attivazione vocale, con durata di registrazione fino a 1200 ore. Sono usciti ormai da tempo dal grande schermo, per entrare di prepotenza nella vita di tutti i giorni, nelle situazioni più disparate che fino a pochi anni fa nemmeno la fervida fantasia di uno scrittore di spionaggio avrebbe potuto immaginare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spyphone o cellulare spia gsm, è un normale telefonino su cui è stato installato preventivamente un software spia, che permette di monitorare la persona in possesso del telefono stesso. Lo Spyphone deve essere regalato (in ambito familiare), o concesso in dotazione (in ambito lavorativo).
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 MICROAURICOLARI
spyphoneI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.