Il nuovo gadget contro le aggressioni

Arriva dalla Francia, è piccolo e discreto. Si tratta di un gadget tecnologico, che si connette a internet, pensato contro le aggressioni. Difronte a un pericolo di violenze e aggressioni sempre crescente, soprattutto a danno delle donne, questa novità tecnologica si presenta come particolarmente importante. Un oggetto che si può attaccare …

Aggiungi/condividi

Australia: il faccia a faccia con uno squalo gigante ripreso da una videocamera waterproof

E’ estate, tempo di avventure fuori porta. Il desiderio più grande di chi si appresta a grandi imprese sportive o alla scoperta di nuovi posti è sicuramente immortalare quei momenti in modo da poterli rivivere e perché no, mostrarli ad amici e parenti. E’ sicuramente questo il caso di un …

Aggiungi/condividi

Attenzione: il gatto ci spia

Dopo gli scandali Anonymous e Nsa, la nuova minaccia alla nostra privacy digitale potrebbe arrivare da un tenero gattino. Nella specie, la spia si chiama WarKitteh ed è un collare per gatti che, mentre l’animale va in giro per la città, segnala al suo padrone quali sono le reti wireless …

Aggiungi/condividi

Boom di software per proteggere i propri familiari

Nei prossimi anni assisteremo sia in Europa che negli Stati Uniti ad un boom di family locator devices. Si tratta di strumenti che consentono ad un genitore ad esempio di monitorare e localizzare figli e familiari visualizzando su una qualsiasi mappa online, posizione geografica e spostamenti. Per tenerli d’occhio basterà …

Aggiungi/condividi

Articoli Recenti:

Microfoni direzionali per l’ascolto discreto a distanza

luglio 16, 2010 Tecnologia Nessun Commento

laser mic

Come dicevamo ieri, le possibilità di intercettare le conversazioni di un sospetto da parte delle forze dell’ordine sono svariate, anche se a volte bisogna fare i conti con un po’ di rischi se non si è in grado di usare microspie per intercettazioni telefoniche.
Se non si ha la possibilità di appostarsi nelle immediate vicinanze del sospetto per captarne le conversazioni, la tecnologia di sorveglianza ci viene comunque in aiuto, ad esempio grazie ai microfoni direzionali.

I microfoni direzionali sono dei microfoni ad alta sensibilità, con un raggio d’azione che può andare da alcune decine di metri fino a superare il chilometro e mezzo per i modelli laser. Nel primo caso, ci si può appostare in un’automobile dietro una siepe per captare, tanto per fare un esempio, le conversazioni di uno spacciatore di droga nascosto in un parco e dei suoi clienti.

Nel caso invece in cui le persone le cui conversazioni si vogliano captare si nascondono in un luogo apparentemente sicuro, come un appartamento privato o la stanza di un albergo, e non sia possibile avvicinarsi, la soluzione adatta è il microfono laser. Come dice il nome stesso, tale microfono usa un fascio di luce laser, con un raggio d’azione di circa un miglio.

Per usarlo, basta puntare il fascio laser in direzione della finestra dietro la quale sono nascosti i nostri sospetti. A quel punto, il raggio laser leggerà le vibrazioni prodotte dalla voce umana sul vetro della finestra, traducendole in voci e suoni e ritrasmettendole agli agenti appostati a distanza di tutta sicurezza, che potranno registrarle ed usarle come prova.

Le possibilità di uso dei microfoni direzionali sono svariate, per scoprirle vi invitiamo a visitare il sito di Endoacustica e a contattare i nostri esperti.

Occhiali per visione notturna, o quasi

luglio 16, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Squadra

La TAG Heuer, famosa nel mondo per i suoi cronografi, ma che produce anche accessori quali, tra l’altro, telefoni cellulari ed occhiali, ha appena ampliato la propria collezione di occhiali con l’aggiunta del modello Squadra Night Vision che, nelle intenzioni dei produttori e a giudicare dal nome, dovrebbe permettere a chi li usa di vedere anche al buio.

Ovviamente la realtà è leggermente diversa, non si tratta certo di occhiali miracolosi destinati a restituire la vista a chi ha problemi di visione notturna; si tratta comunque di un ottimo prodotto in grado non solo di ridurre lo sforzo sugli occhi, ma anche di aumentare il contrasto permettendo di individuare meglio ostacoli e forme al buio e reagire immediatamente in caso di pericolo.

Si tratta di occhiali con una lente unica che sostituisce la montatura vera e propria (ovviamente, escluse le stanghette, che sono in materiale elastico e gomma morbida per garantire una flessibilità massima). La lente, trattata in maniera particolare, permette una visione più chiara in condizioni di scarsa visibilità, ad esempio durante la guida al buio.

Grazie a queste caratteristiche, gli occhiali per visione notturna TAG Heuer sono stati usati dai piloti del Team Audi che si sono aggiudicati la vittoria nella 24 Ore di Le Mans di quest’anno.
Se non siete piloti di auto da corsa, ma comunque avete bisogno della massima chiarezza in ore notturne, sicuramente questi occhiali potranno esservi di aiuto,per un costo (non esattamente a buon mercato) di 450 dollari.

Naturalmente, questi occhiali non hanno la pretesa di risolvere la vita di chi invece ha dei seri problemi di vista, e per riuscire a vivere una vita normale ha bisogno di occhiali notturni dalle caratteristiche completamente diverse, adatti agli ipovedenti.

Un hard disk portatile ad accesso biometrico

luglio 16, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Aegis

L’esigenza della sicurezza è ormai estesa non soltanto alla propria persona, la propria casa o l’ufficio, ma in un mondo sempre più basato sui computers, anche ai propri dati, siano essi di lavoro o personali. Per proteggerli quando li trasportiamo, nel malaugurato caso in cui dovessimo perdere il nostro hard disk portatile o la nostra chiave USB, si usano diversi livelli e sistemi di sicurezza.

In questa direzione si muove la Apricom, che ha appena lanciato la serie Aegis Bio, un hard disk biometrico, che oltre all’opzione di scegliere tra diversi livelli di capacità fino a 640 GB per trasportare i vostri dati, vi consente di proteggerli in maniera sicura da accessi non autorizzati.

La protezione avviene tramite l’uso di uno scanner biometrico incorporato, nel quale non dovrete fare altro che memorizzare la vostra impronta digitale per assicurarvi di essere gli unici che potranno accedere al disco rigido.
Inoltre, accanto alla protezione mediante scanner biometrico e ad una tradizionale protezione con password, Aegis Bio può conservare i dati in esso contenuti in formato criptato, con una codifica a 128 bit.

In pratica, anche se qualcuno per caso dovesse entrare in possesso del vostro hard disk (nel caso in cui lo doveste smarrire o vi venisse sottratto), sarebbe per loro praticamente impossibile avere accesso ai vostri dati sensibili, a meno che non vi taglino un dito… e vi chiedano anche la password!

Questa dotazione di sicurezza, inoltre, è reperibile sul mercato ad un costo assai accessibile; la versione da 640 GB, infatti, e’ in vendita a soli 160 dollari, un prezzo che rende Aegis Bio un accessorio altamente competitivo in termini di resa, di sicurezza e di costo.

Non basta un muro per impedire l’ascolto

luglio 15, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Wall Mic

Se le forze dell’ordine non dovessero essere in grado, a causa della cosiddetta legge bavaglio, di utilizzare le intercettazioni telefoniche al massimo del loro potenziale per raccogliere prove ed elementi contro pericolosi criminali, dovrebbero utilizzare strumenti alternativi. Ad esempio, durante una serie di pedinamenti ed appostamenti, uno strumento di indubbia utilità è rappresentato dai microfoni da muro.

Una classica situazione che può verificarsi durante una indagine è quella in cui bisogna seguire la persona sospetta durante i suoi spostamenti, ed essa, per rimanere in incognito, affitta una stanza in un albergo. In queste situazioni, gli agenti od investigatori dovranno tentare di appostarsi nella stanza attigua, in modo da poter passare all’azione.

Per raccogliere informazioni in questi casi, si può usare un microfono da muro, dotato di uno stetoscopio, simile a quello che usa il nostro medico, ma collegato ad un amplificatore. Basta appoggiare lo stetoscopio al muro per captare le minime vibrazioni nella parete causate da conversazioni che si svolgono nella stanza accanto, senza destare sospetti negli occupanti.

A tale scopo esistono in commercio vari tipi di microfoni da muro, da quelli che come detto somigliano ad uno stetoscopio, fino alle microspie che possono essere appoggiate al vetro di una finestra, e possono captare le voci all’interno della stanza semplicemente leggendo le vibrazioni del vetro, e trasmettendo il risultato delle proprie intercettazioni via radio ad un agente appostato nei dintorni. Questo metodo presenta rischi minori in quanto non è necessario che gli investigatori si trovino nelle immediate vicinanze della persona da intercettare.

Per ricevere maggiori informazioni e dettagli sul funzionamento del microfono da muro e su come esso può aiutare le vostre operazioni di raccolta informazioni, vi consigliamo di visitare il sito di Endoacustica.

Mai più sedie a rotelle: arriva l’esoscheletro robot

luglio 15, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Rex Exo

Chi è costretto ad usare una sedia a rotelle per muoversi conosce alla perfezione quanto la vita può essere complicata, non soltanto nella difficoltà per affrontare anche il minimo ostacolo come ad esempio un marciapiede, ma anche e soprattutto nella sensazione di dover sempre e comunque dipendere da altri anche per i bisogni più elementari.

Ora finalmente, dopo sette anni di studi, la compagnia neozelandese Rex Bionics ha lanciato il suo esoscheletro, il cui obiettivo è quello di rendere la vita più semplice per i pazienti paraplegici, e di permettere loro di abbandonare la sedia a rotelle e tornare a muoversi non su ruote, ma su due gambe, sia pure robotizzate.

L’esoscheletro Rex è in grado di sostenere il peso di una persona e viene controllato tramite un joystick, permettendo a chi lo usa di compiere azioni apparentemente semplicissime, ma impossibili per chi non ha l’uso delle gambe; infatti, grazie ad esso sarà possibile non soltanto alzarsi e camminare, ma anche salire e scendere lungo rampe di scale o affrontare una strada in salita od in discesa.

Oltre ai benefici immediati, a livello fisico, dal punto di vista del movimento e dell’autosufficienza, grazie a Rex i pazienti avranno non solo un miglioramento del morale che li aiuterà ad affrontare meglio la loro condizione, ma anche la possibilità, grazie ad una ritrovata mobilità, di migliorare le proprie condizioni fisiche anche nel lungo termine.

Ad esempio, si riduce il rischio di atrofia muscolare o la comparsa di piaghe da decubito, mantenendo il paziente in una forma migliore che lo aiuterà, se è in attesa di una terapia o di un’operazione, non solo ad affrontarla ma anche nella fase di decorso post-operatorio.

L’unico problema è il costo di 150mila dollari, ma la possibilità di tornare a camminare non ha prezzo!

Comunicazioni satellitari per sottomarini in immersione

luglio 15, 2010 Tecnologia Nessun Commento

CSD

Il gigante americano degli armamenti Lockheed Martin ha appena completato, in collaborazione con altre industrie del settore dell’elettronica, una serie di test su un programma di comunicazioni chiamato CSD (Communications at Speed and Depth).

Si tratta di un sistema di telecomunicazioni che permette ai sottomarini di tutte le classi in servizio presso la Marina USA, di restare in immersione senza bisogno di risalire a quota periscopio per comunicare con altre navi, aerei o con la base a terra. Normalmente, questo è il momento più a rischio per i sottomarini, che quando risalgono al livello del mare sono più esposti al fuoco nemico o al pericolo di essere intercettati.

Il sistema CSD, oggetto di un contratto del valore di circa 35 milioni di dollari, è composto di una serie di boe galleggianti, che vengono lanciate dal sottomarino stesso ed al quale sono collegate via cavo. Le boe sono dotate di antenne per comunicazioni telefoniche tramite la rete Iridium, e per comunicazioni radio ad altissima frequenza. Le antenne galleggianti ricevono le comunicazioni in entrata provenienti dalla base terrestre tramite un satellite, e nello stesso modo inviano segnali verso la base.

Un’altra boa invece trasforma i segnali acustici in onde radio, permettendo al personale del sottomarino di entrare in comunicazione radio diretta con eventuali aerei presenti in zona.

Grazie al sistema CSD, i sottomarini saranno costantemente collegati alla rete di comunicazioni globale, senza doversi esporre ad inutili rischi nel momento dell’emersione. Il collegamento continuo permette non solo di minimizzare i rischi, ma anche di assicurare una maggiore flessibilità operativa, in modo che il piano di una missione possa essere cambiato in tempo reale senza dover attendere la prossima emersione.

Cellulari invisibili contro ascoltatori indesiderati

luglio 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Stealth Phone

Anche se il polverone che si sta alzando in queste settimane in italia a proposito delle intercettazioni telefoniche è soltanto a beneficio degli interessi di pochi, che vogliono che i loro sporchi affari restino segreti, è pur vero però che esiste un problema, almeno teorico, in relazione alle intercettazioni; ovvero, le nostre telefonate sono a rischio perché la rete cellulare, come è stato dimostrato in più occasioni, non è del tutto sicura.

Pertanto, questo ci espone al rischio che le nostre conversazioni possano essere intercettate da orecchie indiscrete, e che le informazioni raccolte possano essere usate contro di noi. Ovviamente, per chi vive una vita normale, il rischio che le proprie conversazioni possano essere intercettate non rappresenta un grosso problema.

Ma per coloro che hanno interessi da difendere, perché la loro attività professionale muove somme sostanziose di denaro, o magari perché vogliono che le loro questioni private restino tali, il rischio di intercettazioni telefoniche potrebbe rappresentare la perdita di un grosso affare, o addirittura della propria attività lavorativa, per non parlare di eventuali problemi in famiglia.

Per difendersi dalle intercettazioni di telefoni cellulari, ci si può pertanto munire di uno strumento che assicura che nessuno possa ascoltare le nostre conversazioni. Il telefono invisibile Stealth garantisce una protezione assoluta contro la possibilità di intercettazioni, difendendosi in maniera dinamica.

Per capirne il funzionamento, occorre tenere a mente che le intercettazioni sul nostro telefono cellulare possono avvenire non soltanto in base al numero di telefono, ma anche e soprattutto seguendo le telefonate effettuate e ricevute da uno specifico apparecchio telefonico, intercettandolo tramite il proprio numero IMEI, ossia il numero di 15 cifre che identifica il singolo telefono. Pertanto, cambiare la scheda SIM non serve a nulla se si è intercettati, ed anzi aumenta il rischio perché, nell’illusione di essere protetti dalle intercettazioni, si potrebbero rivelare dettagli compromettenti.

Lo Stealth Phone invece, grazie ad una modifica del proprio firmware installato, è in grado di cambiare automaticamente il proprio numero IMEI ad ogni accensione e spegnimento, oppure dopo ogni telefonata; inoltre, il numero IMEI può essere cambiato anche manualmente. In questo modo, pur usando materialmente lo stesso apparecchio, per il gestore di rete (e per eventuali ascoltatori nascosti che cerchino di carpire i nostri segreti) sarà come se usassimo un telefono diverso ogni volta.

Nel caso altamente improbabile in cui dovesse verificarsi un tentativo di intercettazione, il vostro telefono invisibile Stealth vi avviserà mediante un segnale acustico o una vibrazione. In un caso del genere, tutto quello che dovrete fare sarà interrompere la chiamata in corso e cambiare il numero IMEI, sia manualmente che spegnendo e riaccendendo il vostro cellulare. A questo punto, con un nuovo numero IMEI sarà come avere un nuovo cellulare non rintracciabile, e potrete riprendere tranquillamente la vostra conversazione dal punto in cui l’avevate interrotta.

Ovviamente, l’uso di un telefono Stealth non vi protegge se è il vostro interlocutore ad essere intercettato. Pertanto, per chi chiama sempre la stessa persona (ad esempio un socio in affari o il coniuge) è consigliato che entrambi gli interlocutori si muniscano di uno Stealth Phone, ed in questo modo le vostre conversazioni saranno completamente inattaccabili.

Per avere maggiori informazioni sul funzionamento e sui vari modelli di cellulari non rintracciabili, con i relativi prezzi e caratteristiche, vi consigliamo di visitare il sito Endoacustica e richiedere una consulenza personalizzata, ed uno dei nostri specialisti vi contatterà al più presto.

Un tessuto che registra ed emette suoni

luglio 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

Fibers

Come sappiamo, le fibre ottiche possono venire utilizzate per trasmettere dati sotto forma di impulsi di luce, rendendo possibile la navigazione Internet ad alta velocità come la conosciamo oggi. Esse possono avere anche altre proprietà ancora più sofisticate, ad esempio la possibilità di rilevare, trasportare ed emettere suoni.

Un team di ricercatori del MIT sta sviluppando un particolare tipo di fibre ottiche che potrebbero essere usate per creare abiti che, oltre ad essere indossati normalmente, possano funzionare come dei veri e propri microfoni, per captare ed intercettare suoni, ma anche per misurare il flusso sanguigno o la pressione cerebrale ed arteriosa.

Le fibre acustiche su cui stanno lavorando i ricercatori del MIT sono prodotte con una plastica particolare, e mediante una procedura lievemente differente da quella delle normali fibre ottiche, che comprende la disposizione dei materiali all’interno di ogni fibra secondo un complicato posizionamento geometrico.

Le molecole della plastica speciale sono asimmetriche, e grazie a questo essa viene definita piezoelettrica, in quanto cambia forma in presenza di elettricità, in maniera simile ad un normale microfono piezoelettrico.
Grazie a questo processo riassunto in breve, tali fibre possono catturare i suoni proprio come fossero un normale microfono, ed applicando la procedura al contrario possono produrre suono.

In pratica, sarebbe come indossare un microfono, e collegandolo ad un microregistratore (o in futuro, magari, integrando il registratore all’interno dell’abito fabbricato con tali fibre), creare ad esempio una camicia che funziona anche come registratore, e che tramite una presa USB all’interno del polsino può scaricare le proprie registrazioni direttamente su un computer.

Per chi lavora nel settore della sorveglianza audio, come forze dell’ordine o investigatori privati, sarebbe un accessorio decisamente interessante.

Sentinelle robot sul confine coreano

luglio 14, 2010 Tecnologia Nessun Commento

DMZ

Un giorno, tutti noi potremmo essere sostituiti da robot che svolgono il nostro lavoro in silenzio, in maniera assolutamente efficiente, senza lamentarsi e soprattutto, senza essere iscritti ad alcun sindacato.
L’ultimo sviluppo in tal senso non avviene nel mondo del lavoro, ma in quello militare: infatti, il governo sudcoreano ha deciso di installare, all’interno della famigerata DMZ, la zona demilitarizzata che corre lungo il 38esimo parallelo e che divide le due Coree, una serie di sentinelle robot.

Si tratta di robot dotati di sensori che possono rilevare la voce, il movimento e l’impronta di calore di un eventuale intruso all’interno della loro zona di competenza, e che in casi estremi possono sparare con un mitragliatore automatico o lanciare delle granate. Non appena il robot sentinella rileva un intruso, esso invia un segnale al suo centro di controllo.

Se il personale del centro di controllo rileva che l’intruso non costituisce una vera e propria minaccia, i robot restano tranquilli, ma se dovesse essere identificato come un nemico, verrebbe dato l’ordine di sparare e di neutralizzarlo.

Attualmente, questi robot vengono usati soltanto nei pressi di un singolo posto di confine (ovviamente non si sa quale), e se l’esperimento dovesse essere coronato da successo, il governo sudcoreano installerebbe sentinelle automatizzate, dal costo di 330 mila dollari l’una, lungo tutti i 250 chilometri di confine tra la Corea del Sud e la terra di nessuno che la separa dalla Corea del Nord, una delle zone più pericolose dell’intero pianeta, nonché la linea di confine con la più alta concentrazione di armamenti al mondo.

Chi potrebbe non essere d’accordo con l’installazione di tali robot sono gli animali che sono tornati a popolare la DMZ trasformandola in una sorta di riserva naturale involontaria, e che ora potrebbero essere minacciati.

Newsletter

Seguici su Google Plus

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

Calendario

settembre: 2014
L M M G V S D
« lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 gen 2014

sicurezza-ufficio

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 apr 2013

cellularecrip

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 gen 2013

cubox

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 gen 2013

micro_gps_gprs

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 dic 2012

web-3-0

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 nov 2012

elicotterospia

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 nov 2012

spray_iphone_2

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

Gli scanner biometrici arrivano a scuola

12 ott 2012

mensabiom

I sistemi di controllo degli accessi che utilizzano la biometria si stanno facendo sempre più largo nell’ambito di istituzioni ed aziende dato che permettono un elevato grado di sicurezza e lo snellimento delle procedure di controllo fisico. Da qualche giorno niente badge o cartellino anche per i docenti ed il personale Ata del liceo scientifico “Plinio Seniore” di Roma che ha imposto ai dipendenti l’utilizzo di scanner biometrici per segnalare …

Una pistola che lancia anelli di fumo per allontanare gli aggressori… e non solo!

23 lug 2012

pistola vortex

Prendendo spunto dalle pistole giocattolo per bambini in grado di lanciare anelli di fumo, Battelle, azienda statunitense di Columbus, Ohio, per realizzare una vera e propria arma in grado di lanciare anelli di diverse sostanze gassose o di cariche elettriche. Secondo i ricercatori, questa pistola sarebbe in grado di lanciare questi anelli ad una distanza di quasi 46 metri e ad una velocità di circa 145 chilometri orari. Gli anelli …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Utilissimo rilevatore di segnale RF per la localizzazione di microspie e trasmettitori audio-video occultati in ambienti o automobili. Adatto per un utilizzo sia privato che professionale.
 MICROREGISTRATORI
microregistratori digitali Microregistratori digitali ad attivazione vocale, con durata di registrazione fino a 1200 ore. Sono usciti ormai da tempo dal grande schermo, per entrare di prepotenza nella vita di tutti i giorni, nelle situazioni più disparate che fino a pochi anni fa nemmeno la fervida fantasia di uno scrittore di spionaggio avrebbe potuto immaginare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spyphone o cellulare spia gsm, è un normale telefonino su cui è stato installato preventivamente un software spia, che permette di monitorare la persona in possesso del telefono stesso. Lo Spyphone deve essere regalato (in ambito familiare), o concesso in dotazione (in ambito lavorativo).
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 MICROAURICOLARI
spyphoneI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.