Droni per la videosorveglianza: a che punto siamo?

Recenti ricerche di mercato mostrano dati molto incoraggianti riguardo alla commercializzazione futura di droni. Si stima, infatti, che già dal prossimo anno la vendita di veicoli aerei senza pilota (UAV) potrebbe passare dai 755milioni ai circa 2miliardi di dollari previsti per il 2022. In cima alla classifica dei Paesi che saranno presumibilmente interessati dall’immissione …

Come proteggere il proprio cellulare con un software anti intercettazione

Difendersi da hacker e ladri di dati su smartphone e dispositivi mobili non è facile, ma nemmeno impossibile se si hanno a disposizione gli strumenti giusti. Parliamo in questo caso di specifici programmi di sicurezza e dispositivi hardware di protezione che lavorano efficacemente per assicurare all’utente la tutela completa delle …

Come sorvegliare un ambiente con una mini telecamera compatta over IP WiFi

Le microtelecamere IP vengono largamente impiegate in ambito di sorveglianza audio/video per monitorare ambienti, veicoli, persone ecc. da qualunque distanza. Inoltre offrono notevoli vantaggi sia in termini di praticità d’uso sia di convenienza di prezzo, basti pensare per esempio ai costi proibitivi di alcuni impianti cablati di tipo analogico. La peculiarità principale …

Come proteggere la vostra carta di credito contactless (e non solo) dal furto wireless dei dati

Se per caso siete abituati a pagare i vostri acquisti con una carta di pagamento contactless, fate molto attenzione: i vostri soldi potrebbero essere in serio pericolo! Tutta colpa dei neo-borseggiatori di carte di pagamento wireless, che agiscono indisturbati derubando la gente senza nemmeno sfiorarla. Vi sembra una bufala? Leggete quanto segue e …

Articoli Recenti:

La madre di tutte le fughe di notizie: guida anti-fughe finisce su Internet!

ottobre 10, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Folder

Recentemente su Wikileaks, il sito che raccoglie materiale classificato e riservato, spesso proveniente da agenzie governative e finito online per vie traverse, è stato pubblicato un manuale che insegna come difendersi da… Wikileaks!

Per la precisione, è un manuale risalente al 2001, proveniente dal Ministero della Difesa del Regno Unito, che insegna ai propri agenti segreti come evitare fughe di notizie, e come difendersi dalle inchieste di giornalisti investigativi, da organizzazioni terroristiche e da agenti di altri paesi.

Il documento contro le fughe di notizie descrive le caratteristiche dei servizi segreti di paesi quali Russia e Cina, le loro modalità di azione, il modo che hanno di stabilire un rapporto di fiducia con gli stranieri, per poi carpire più informazioni possibili.

Tale manuale è rivolto non solo agli agenti segreti, ma anche ad imprenditori che viaggiano spesso all’estero, e lo scopo non è quello di scoraggiare il commercio con aziende cinesi o russe, quanto quello di mettere in guardia gli imprenditori stessi contro eventuali minacce alla sicurezza nazionale che potrebbero nascondersi dietro una facciata rispettabile.

Secondo alcuni passaggi del documento, la cui fuga è stata giudicata come “non rilevante” dal Ministero stesso in quanto sono passati ormai 8 anni dalla sua stesura, gli agenti cinesi usano molto l’alcool ed il ricatto, soprattutto a sfondo sessuale, uniti all’installazione di microspie nelle stanze d’albergo, mentre quelli russi fanno largo uso di tecnologie avanzatissime quali ad esempio registratori nascosti.

Le informazioni potranno essere datate, ma lo smacco per i servizi segreti di Sua Maesta’ Britannica è certamente fresco… E per coloro che si recano per lavoro in paesi a rischio, le informazioni possono comunque essere sempre utili!

Batterie miniaturizzate e dalla vita eterna? Si’, se sono nucleari!

ottobre 9, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Nuclear battery

Non spaventatevi, non vi stiamo certo consigliando di mettere un reattore nucleare nelle vostre macchine fotografiche o nelle vostre calcolatrici tascabili. L’idea di una batteria nucleare potrà sembrarvi pericolosa di primo acchito, ma in effetti, apparecchiature quali i pacemakers le usano da anni, grazie alla loro estremamente lunga durata ed alta resa energetica.

L’unico problema è rappresentato dal peso e dall’ingombro. Attualmente però, una ricerca condotta dalla Missouri University sta lavorando su batterie nucleari delle dimensioni di una moneta.

Grazie a tale tipo di batteria, potrete alimentare vari sistemi elettromeccanici di dimensioni ridotte, quali ad esempio dei microregistratori digitali, telecamere in miniatura o microspie, utilizzati da forze dell’ordine o agenzie investigative per operazioni di sorveglianza e di monitoraggio a lunga durata.

La parte innovativa della creazione di tale batteria sta non soltanto nelle sue dimensioni ridotte, ma anche nel fatto che per condurre l’energia si usa un semiconduttore di tipo liquido invece che solido. Grazie ad esso si riesce ad evitare che, come avviene con altre batterie radioattive che usano dei solidi, l’energia raccolta possa danneggiare l’involucro che contiene la parte conduttiva.

In futuro, i ricercatori sperano di ottenere batterie sempre più potenti, dalle dimensioni sempre più ridotte e dalla durata pressochè illimitata, così da poter alimentare una sempre più vasta gamma di apparecchiature in miniatura.

Ovviamente, è bene chiarire che le batterie nucleari non sono pericolose come si può pensare, in quanto non generano energia tramite una reazione a catena come i reattori nucleari, bensì usano le emissioni di un isotopo radioattivo per generare energia. Potete dormire sonni tranquilli, il vostro pacemaker non farà la fine del reattore di Chernobyl o Three Mile Island!

Disturbatori telefonici vi molestano a tutte le ore? Cambiatevi la voce!

ottobre 8, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Voice Changer

Come sappiamo, nella vita non ci si può sempre fidare di tutte le persone che incontriamo, e a volte capita di dare il proprio numero di telefono a persone che si rivelano non essere degne della nostra fiducia, fino a spingersi a vere e proprie molestie e minacce a tutte le ore del giorno e della notte.

Tale disavventura colpisce più frequentemente le donne, specialmente se vivono da sole, che potrebbero essere disturbate non soltanto da televenditori insistenti, ma anche, ed è ben peggio, da malintenzionati che compiono atti di stalking o di molestie sessuali.

Per difendersi da questo genere di disavventure, può essere utile dotarsi di un cambiavoce telefonico, ossia un apparecchio che, se collegato al vostro telefono di casa (ma ne esistono anche dei modelli per telefono cellulare), vi consente di parlare con la vostra voce, ma la modificherà secondo delle impostazioni predefinite, così che l’interlocutore dall’altra parte penserà di parlare con un uomo adulto, con un ragazzo o una ragazza, o anche con un anziano o un bambino!

La voce viene cambiata agendo a livello elettronico sulle frequenze della voce umana, in maniera del tutto naturale, senza inflessioni metalliche come può capitare ad un sintetizzatore vocale, e la persona dall’altra parte della linea non sospetterà certamente che il bambino con cui sta parlando è in realtà un uomo adulto, o una donna, o quant’altro.

Inoltre, è possibile aggiungere effetti sonori quali il suono di un campanello o l’abbaiare di un cane in sottofondo, per avere l’opportunità di chiudere una chiamata indesiderata.
In breve, una donna sola potrà essere al sicuro… senza cambiare identità, ma cambiando solo la voce!

I vostri vicini vi rubano il segnale Wi-Fi? Verniciate le pareti!

ottobre 8, 2009 Tecnologia 1 Commento

Paint

Se non siete molto esperti di computer e non siete in grado di configurare le impostazioni di sicurezza della vostra rete wireless a casa, ma sapete dare una mano di vernice, la Tokyo University ha la soluzione che fa per voi: una vernice che blocca le onde wireless!

La vernice in questione contiene un ossido di ferro ed alluminio, che risuona alla stessa frequenza delle onde wi-fi o radio, ed in questo modo tali onde vengono assorbite e bloccate. Verniciando le pareti di una stanza, i segnali non possono né entrare né uscire.

Per le aziende questo potrebbe essere un metodo economico e di semplice fruizione per prevenire attacchi di hackers, spendendo poco più di 10 Euro per un chilo di vernice invece di investirne migliaia in complicati e costosi sistemi di codifica.

Oltre alla sicurezza negli uffici, un simile sistema di protezione potrebbe essere usato in svariati altri ambienti con diverse destinazioni d’uso, come ad esempio bloccare il segnale dei telefoni cellulari in sale da concerto o all’interno di un cinema o di un teatro, o anche, nel cinema stesso, per proteggere la trasmissione video da eventuali interferenze esterne.

O più semplicemente, si potrebbe proteggere la propria salute da onde elettromagnetiche provenienti dall’esterno. Allo stato attuale, la vernice anti onde radio è ancora nella fase di studio, soprattutto per quanto riguarda gli effetti che potrebbe avere sul corpo umano il trattenere le onde elettromagnetiche all’interno di una stanza.

Ovviamente, se volete usare tale vernice per proteggere la rete wireless, è sempre consigliabile impostare anche una protezione software con chiave di sicurezza, non si sa mai….

Più sicuri contro i disturbatori, con lo spioncino digitale

ottobre 6, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Peephole

Se abitate in una zona dove le aggressioni sono all’ordine del giorno, se avete paura che dei rapinatori possano spingersi fino a casa vostra, o più semplicemente se tenete alla vostra privacy e non volete essere disturbati da chiunque, allora Digital Peephole Viewer, lo spioncino digitale prodotto da Brinno, è quello che fa per voi.

Si tratta di un piccolo schermo LCD che, semplicemente premendo un pulsante, vi permetterà di vedere chi sta suonando alla vostra porta, e di decidere se aprire o meno. Con la prima pressione sul pulsante, potrete vedere per 10 secondi chi si trova all’esterno. Premendo un’altra volta, potrete aumentare lo zoom e vedere meglio rispetto alla normale visione grandangolare.

Uno dei vantaggi immediati rispetto all’uso di uno spioncino tradizionale è che colui che si trova all’esterno non riuscirà a capire che qualcuno lo sta osservando, poiché il buco dello spioncino stesso, occupato dal Digital Peephole Viewer, non si oscura quando guardate.

Semplice da usare, è adatto a persone con problemi di vista grazie alla chiarezza dello schermo e alla funzione di zoom. Basta premere il pulsante ripetutamente per passare dalla modalità zoom alla visione normale, ed ogni pressione farà ripartire il timer per dieci secondi. L’angolo visivo e’ di 54 gradi, piu’ che sufficienti per coprire il vostro pianerottolo.

L’alimentazione avviene tramite 2 batterie di tipo AA, sufficienti per circa 1500 utilizzi. Una luce rossa vi avviserà quando la batteria è quasi scarica ed occorre cambiarla. Al momento, il Digital Peephole Viewer, adatto per essere fissato su qualsiasi tipo di porta, viene venduto soltanto in Australia, ad un prezzo di circa 140 dollari USA.

Un nuovo sistema di navigazione satellitare, ancora più preciso del GPS

ottobre 6, 2009 Tecnologia Nessun Commento

egnos

La Commissione Europea ha finalmente annunciato l’inizio ufficiale delle attività del sistema EGNOS (European Geostationary Navigation Overlay Service).

EGNOS è un sistema satellitare che migliora la precisione dell’attuale sistema americano Global Positioning System (GPS), lo standard nel settore, e del russo GLONASS, riducendo il margine di errore da circa 10 metri fino ad un massimo di 2 metri.

Proprio come il suo omologo GPS, anche EGNOS è accessibile gratuitamente se si è muniti di un ricevitore GPS/SBAS (ossia la maggior parte dei ricevitori sul mercato oggi in Europa) all’interno dell’area di azione del sistema EGNOS, cioè la maggior parte degli stati europei. La copertura potrà presto essere estesa agli stati vicini dell’Unione Europea e al Nord Africa.

I transponders che costituiscono EGNOS sono montati su 3 satelliti geostazionari, e comunicano con una rete di 40 stazioni di posizionamento e 4 centri di controllo di terra, tutti collegati tra loro. EGNOS servirà ad aprire la strada al sistema Galileo, che dovrebbe entrare in funzione entro il 2013 per garantire un margine di errore ancora minore, intorno ad un metro. Anche dopo l’entrata in servizio di Galileo, l’UE continuerà a supportare ed estendere il sistema EGNOS.

Grazie all’entrata in funzione di EGNOS, non saranno soltanto gli automobilisti ad avere dei benefici, ma anche altri settori come l’agricoltura (per il dosaggio ad alta precisione di fertilizzanti sui campi coltivati), o, sempre nel settore dei trasporti, i sistemi di pedaggio. Nel campo della navigazione personale, con un simile livello di precisione, sarà possibile istituire dei servizi di guida pedonale per non vedenti.

Inoltre, nell’ambito del progetto Single European Sky per la navigazione aerea, sarà possibile integrare EGNOS per aumentare il livello di sicurezza nei cieli d’Europa.

Fibre ottiche fino a 27 volte più veloci, per il futuro di Internet

ottobre 5, 2009 Tecnologia Nessun Commento

time lens

La maggior parte delle telecomunicazioni al giorno d’oggi viaggia ad una velocità di 10 Gbit al secondo, ma la ricerca è sempre al lavoro per spingere in là questo limite. Presso la Cornell University si sta lavorando sul telescopio temporale, un sistema capace di moltiplicare la velocità delle moderne fibre ottiche, rendendo i collegamenti fino a 27 volte più veloci comprimendo più informazioni in un unico raggio di luce.

Oltrepassare il limite dei 10 Gbit è una delle grandi sfide del settore delle telecomunicazioni in fibra ottica, poichè una serie di limitazioni tecnologiche non consente finora di andare oltre, se non a prezzo di un enorme uso di energia, con conseguente aggravio di costi.

Il cosiddetto “telescopio temporale” sviluppato dalla Cornell è composto da due chip di silicio chiamati “lenti temporali” che funzionano come le lenti di un telescopio, inviando dei singoli raggi di luce ultracompressi che contengono molte più informazioni rispetto al fascio di luce continuo inviato nei normali cavi a fibra ottica.

Questo risultato viene ottenuto attraverso un complesso processo che agisce sulle frequenze della singola pulsazione di luce. Tramite le lenti temporali, la frequenza della parte anteriore di ogni pulsazione viene ridotta, mentre quella della parte posteriore viene aumentata, con l’effetto di comprimere il segnale.

Come detto, il processo fisico è complicato e di difficile descrizione, ma quel che conta è l’effetto, ossia un significativo aumento della velocità delle trasmissioni ottiche, con nessun aggravio ulteriore in termini di energia.

Le implicazioni future potrebbero essere rivoluzionarie, non soltanto per la velocità dei collegamenti Internet e delle telecomunicazioni, ma anche per quanto riguarda il consumo energetico.

Un’antenna satellitare che ha certamente della stoffa!

ottobre 5, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Satellite Shirt

Qualche settimana fa vi avevamo parlato della maglietta antiproiettile da indossare in occasioni mondane ma forse un po’ troppo pericolose per i gusti di chi scrive.

Sicuramente meno rischioso è l’oggetto di una recente ricerca nel campo delle trasmissioni satellitari, ossia un’antenna flessibile, che può essere posizionata all’interno del tessuto di una giacca o di una camicia, mettendo chi la indossa in condizione di comunicare via satellite per ottenere informazioni di vario tipo tra cui la posizione GPS e quant’altro.

La ricerca è focalizzata soprattutto sulla scelta dei materiali da usare, che devono essere in grado di condurre il segnale satellitare senza creare troppo ingombro o scomodità per l’utente. Il materiale deve essere in grado di adattare automaticamente la propria forma al corpo di chi la usa, senza differenze nelle prestazioni, e senza perdere di consistenza con l’uso.

Una ulteriore sfida è rappresentata dalla resistenza al lavaggio, nonché a detergenti, candeggina e così via. In breve, si tratta di sviluppare un materiale leggero, economico, che non necessiti di complicate installazioni e abbia bisogno di poca manutenzione, che sia robusto e che non venga rilevato da apparecchiature di controspionaggio civili o militari.

Insomma, l’uovo di Colombo per le comunicazioni satellitari personali: posta in questi termini, la sfida appare sicuramente affascinante. Il progetto, dopo circa 18 mesi dal suo avvio, si trova ancora nella fase embrionale, ma se dovesse andare a buon fine, si aprirebbero interessanti scenari non soltanto nel campo delle telecomunicazioni satellitari, ma anche e soprattutto in quello della sorveglianza e dello spionaggio.

Anche i guardiani notturni hanno bisogno di essere protetti

ottobre 4, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Alarm

Il personale delle agenzie private di sicurezza, impegnato nella sorveglianza di banche, aziende, centri commerciali, uffici e quant’altro, è esposto a rischi a causa della natura sensibile degli obiettivi sorvegliati, soprattutto se si tratta di personale di ronda e non all’interno di un gabbiotto blindato.

Per minimizzare i rischi connessi a tale lavoro, GuardTrax ha lanciato il sistema GT2 Security Force Locator, che ne tiene sotto controllo la posizione in tempo reale.

GT2 è costituito da un piccolo trasmettitore, grande all’incirca come un normale telefono cellulare, contenuto in un involucro solido e resistente agli agenti atmosferici, che racchiude in sé una serie di funzioni utili sia per il servizio di ronda che per la comunicazione con il centro di controllo.

Ad esempio, tramite il “panic button” si può inviare un allarme istantaneo al centro, mentre inserendo dei codici ad intervalli regolari, il personale potrà informare il centro stesso sulle proprie attività e condizioni operative. Inoltre, il suo sensore di movimento può rilevare mancanza di attività per un certo tempo, e lanciare l’allarme al supervisore che potrà contattare il guardiano via cellulare per accertarsi che tutto sia a posto.

Il GT2 funziona anche come un normale telefono cellulare, chiamando fino a 4 numeri operativi di emergenza. Inoltre, come un trasmettitore GPS, può anche inviare un allarme automatico se la sua posizione esce da un’area predefinita o entra in una zona designata come a rischio, consentendo di rilevare se, ad esempio, il guardiano è stato preso in ostaggio da malintenzionati.

Grazie a GT2, le condizioni di lavoro di coloro che operano nel campo della sicurezza e sorveglianza potranno essere certamente migliorate, con benefici per l’operatore, per la sua agenzia ed in ultimo anche per le aziende protette.

Per la prevenzione di incidenti stradali, basta bloccare gli SMS in uscita

ottobre 3, 2009 Tecnologia Nessun Commento

Phone Call

Non è certo una novità la notizia che, secondo molte statistiche, una tra le più frequenti cause di incidenti stradali è la distrazione causata dall’invio di SMS mentre si è alla guida. Secondo alcuni studi, se si digita un messaggio mentre si guida la propria auto, si è esposti ad un rischio 23 volte maggiore rispetto alla media.

L’incidenza di tali incidenti aumenta esponenzialmente tra i più giovani, ed è maggiormente pensando a loro che è stato sviluppato un servizio online a pagamento, chiamato TXT Blocker, che disabilita una serie di funzioni del telefono cellulare mentre l’utente si trova nel traffico.

Ad esempio, gli utenti possono scegliere di disabilitare l’invio o la ricezione di messaggi o chiamate con l’eccezione di quelle di emergenza, selezionare un gruppo di numeri “sicuri” che sono esclusi da tale blocco, o disabilitare l’uso del telefono quando l’utente si trova in zone a rischio quali ad esempio nei dintorni di una scuola. Inoltre, è possibile abilitare la ricezione di chiamate se si usa un auricolare Bluetooth che consente comunque di tenere entrambe le mani sul volante.

Il sistema funziona grazie alla tecnologia GPS, e rilevando la velocità di movimento, riesce a stabilire se l’utente sta guidando, entrando automaticamente in azione. Inoltre, se qualcuno effettua una chiamata o invia un messaggio verso il numero di un utente TXT Blocker, riceverà un avviso che il suo messaggio o chiamata è stato bloccato.

Il costo dell’abbonamento al servizio parte da un minimo di 10 dollari al mese, ed esistono anche tariffe famiglia o abbonamenti aziendali. Tutto sommato, un costo limitato per un articolo che non ha prezzo: la propria sicurezza sulle strade.

Endoacustica Europe blog

Il blog che ti aggiorna sulle nuove tecnologie applicate alla sorveglianza audio video, difesa personale e controsorveglianza!

CALCOLATRICE SPIA GSM


Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

CONTATTACI:


Endoacustica Europe srl

Via Umberto Terracini, 47
70029 Santeramo in Colle (BA)
P.IVA IT06836020724
ITALY
tel. 0039 080 30 26 530
tel. 0039 080 43 73 08 93
fax 0039 080 40 73 11 87
e-mail: info@endoacustica.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

ARTICOLI IN RILIEVO

Come sorvegliare un ambiente con una mini telecamera compatta over IP WiFi

8 Nov 2017

micro-telecamera-ip-web

Le microtelecamere IP vengono largamente impiegate in ambito di sorveglianza audio/video per monitorare ambienti, veicoli, persone ecc. da qualunque distanza. Inoltre offrono notevoli vantaggi sia in termini di praticità d’uso sia di convenienza di prezzo, basti pensare per esempio ai costi proibitivi di alcuni impianti cablati di tipo analogico. La peculiarità principale di una micro telecamera over IP è comunque quella di essere ‘raggiungibile’, a mo’ di periferica di rete (postazione desktop, …

Come registrare conversazioni di nascosto in ufficio, o dove vuoi tu, in tutta sicurezza

10 Lug 2017

rec-card-micro-registratore-carta-credito

Microregistratore vocale a forma di carta di credito REC-CARD. Un campione di discrezione e di efficacia sul campo! Noi lo sappiamo bene: sul mercato esitono diversi micro registratori professionali validi, e soprattutto, “invisibili”. Eppure ogni qualvolta ci troviamo al cospetto di questo sottilissimo micro registratore digitale a forma di carta di credito, ne restiamo puntualmente affascinati, tanto da consigliarlo alle migliori agenzie di sorveglianza e investigazioni italiane ed estere. Perché …

Microfoni, microspie e microregistratori low cost

28 Gen 2014

Microfoni direzionali grandi come uno spillo. Telecamere e microspie nascoste dentro occhiali da vista o da sole, comunissime penne, chiavi e portachiavi, bottoni, camicie, cuscini e peluche. Insomma ovunque. Batterie che durano ore e si attivano a distanza o si spengono e si accendono automaticamente quando avvertono un rumore. Il mercato delle cimici e dei loro derivati è in continua evoluzione e l’offerta è davvero vastissima. Prezzi stracciati e soluzioni …

La risposta alle intercettazioni: lo Stealth Phone

4 Apr 2013

Sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali si leggono notizie di intercettazioni telefoniche di conversazioni riguardanti politici, grandi imprenditori, funzionari pubblici e persone “importanti” in generale. In realtà oggi chiunque conosca anche solo di sfuggita una persona che occupa posizioni di rilievo o che abbia avuto dei guai con la legge rischia che le sue conversazioni vengano intercettate. L’unica soluzione è l’utilizzo di un cellulare criptato. Attraverso i diversi …

Grande tecnologia in piccole dimensioni

25 Gen 2013

Un piccolo cubo di 5cm per lato potrà presto rubare la scena ai tablet e agli occhiali smart. CuBox Pro, il nome del cubetto sfornato qualche settimana fa dalla Solid Run in versione aggiornata rispetto al primo modello del 2011. Al suo interno tutte le caratteristiche di un pc di ben altre dimensioni: un chip Arm dual core da 800 Mhz, due giga di Ram e memoria espandibile fino a …

Parola d’ordine: gadget

22 Gen 2013

L’hi-tech ha una nuova parola d’ordine: gadget. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, più o meno utili e sempre più personalizzabili. Alcuni gadget hanno fatto capolino sul mercato nelle ultime settimane. Vediamo i più graditi. Ci aiuterà a non restare più senza batteria, il Nectar Mobile Power System, strumento di alimentazione portatile che assicura energia elettrica extra per oltre due settimane, per singolo dispositivo. …

Internet delle cose stravolgerà il nostro quotidiano

10 Dic 2012

Il Web 3.0 non è ancora molto lontano. Tutti i grandi laboratori stanno lavorando duramente per mettere a punto nuove applicazioni che riguardano l’Internet delle Cose. Con questo neologismo è stata battezzata l’ultima frontiera della tecnologia online. Il punto di forza risiede nella possibilità attribuita agli oggetti di interagire tra di loro acquisendo e scambiandosi informazioni. La sveglia ad esempio potrebbe suonare in anticipo una volta constatato, tramite internet, condizioni …

La tecnologia a servizio della sorveglianza

26 Nov 2012

Mini dirigibili wireless, missili ultraveloci che attraversano il pianeta in pochi minuti, piccoli elicotteri di video sorveglianza aerea, sistemi audio-video supersofisticati. Sono queste le più moderne tecnologie a servizio dei servizi segreti. Per spiare si usano particolari telefoni cellulari, computer sorvegliati a distanza e oggetti di uso quotidiano sapientemente modificati. Fonte senza limiti per i servizi segreti è senza dubbio internet ed in particolare i social network. Una sorta di …

Febbre da brevetti: ecco i più bizzarri

6 Nov 2012

Impazza la febbre da brevetti che vede protagoniste tutte le maggiori case produttrici di strumenti tecnologici esistenti al mondo. Queste idee sono custodite nella banca dati dell’Autorità americana “Uspto” e probabilmente un giorno troveranno reale applicazione.Vediamo alcuni tra i brevetti più bizzarri. Per evitare la tragica caduta al suolo dello smartphone, Amazon nel 2011 ha registrato un brevetto simpatico che vedrebbe l’apertura di alcuni airbag prima che il cellulare tocchi …

ADS


 RILEVATORE MICROSPIE
bonifiche ambientali
Rilevatore di giunzioni non lineari capace di scoprire dispositivi elettronici nascosti, anche se il dispositivo emette irradiazioni, abbia fili o sia acceso.
 MICROREGISTRATORI
Nuovissimi microregistratori digitali con durata di registrazione fino a 1200 ore. Utilissimi per raccogliere prove o scoprire tradimenti di ogni tipo. I modelli ad attivazione vocale VAS permettono inoltre una maggiore autonomia di consumi. Affidabilità, efficacia e prezzo conveniente.
 JAMMER
jammerPer proteggere la privacy, il silenzio o la riservatezza delle proprie informazioni, è pertanto consigliabile munirsi di un dispositivo di protezione quale un jammer per cellulari, ossia un dispositivo che, in mancanza della possibilità di intervenire sugli apparecchi stessi per spegnerli, interviene sulle onde radio presenti nella stanza o nella sala da isolare.
 CELLULARI SPIA O SPYPHONE
spyphone Uno spy phone, o cellulare spia, è un normale cellulare su cui viene installato un software spia capace di intercettare qualsiasi azione intrapresa sul cellulare stesso (chiamate, SMS, foto ecc.). Il software spia per spyphone è funzionante sulla maggior parte degli smartphone con sistema operativo Android, iOS e Blackberry.
 MICROAURICOLARI
microauricolareI micro auricolari permettono di comunicare con un telefono GSM discretamente, senza cioè alcun filo esterno. Adattabile a qualsiasi modello di cellulare in commercio. La piastrina induttiva, collegata al cellulare tramite un cavetto, trasmette quanto ricevuto all'auricolare celato nell'orecchio.
 MICROFONI DIREZIONALI
Microfoni direzionali completi di amplificatore, per ascoltare a debita distanza conversazioni in modo assolutamente discreto. Fornito di protezione anti-vento e un dispositivo che minimizza gli effetti negativi dovuti ad eventuali vibrazioni meccaniche.
 MICROFONI DA MURO
Microfoni da muro per ascoltare attraverso pareti fino a 70 cm. Microfono ultrasensibile professionale, ad elevatissima sensibilità, dotato di microfono ceramico ad alta sensibilità, per rivelare anche i più piccoli rumori. Suono limpido e stabile. Prese per registratore, ed auricolare.
 CAMUFFATORI DI VOCE
Cambiavoce telefonico se interposto fra la cornetta ed il telefono, cambierà letteralmente la vostra voce in un’altra. Trasforma qualsiasi voce in maschile o femminile, adulto o bambino. Il camuffatore di voce può essere adattato a telefoni cellulari, cordless, altoparlanti e microfoni, sistemi di registrazione, o collegato a centraline telefoniche. La voce riprodotta non è robotizzata ma umana.
 MICRO TELECAMERE
Le Micro telecamere rappresentano un decisivo passo in avanti nella miniaturizzazione di elementi ottici, premiando un prodotto di rara fattezza e funzionalità. La microtelecamera, infatti, oltre ad avere ridottissime dimensioni (il suo diametro può raggiungere i 3.5mm x 8.6mm), possiede caratteristiche tecnico-funzionali ineguagliabili.
 VIDEOREGISTRATORI MINI
I Videoregistratori mini sono indicati per chi vorrebbe videoregistrare quello che vede, sia per svago che per i più svariati motivi professionali, ma non è in grado di usare una normale videocamera. Le possibilità di utilizzo di un sistema di registrazione così piccolo sono innumerevoli.
 CELLULARI CRIPTATI SAFE&TALK
cellulari criptatiI cellulari criptati Safe&Talk sono la soluzione software per una comunicazione mobile sicura. Se avete timore che qualcuno possa ascoltare le vostre conversazioni o leggere i vostri SMS sul vostro cellulare, Safe & Talk è la soluzione software efficace per effettuare chiamate criptate su rete GSM, con grado di affidabilità estremo offrendo la possibilità di criptare i vostri sms.
 KEYLOGGER
keyloggerKeylogger, è un dispositivo grande quanto il tappo di una penna, capace di registrare ogni carattere digitato sulla tastiera del PC su cui viene installato. Questo dispositivo registra tutto ciò che viene digitato sulla vostra tastiera.
 LOCALIZZATORI GPS
localizzatore satellitareLocalizzatori satellitari, è un sistema di gestione e localizzazione professionale che, grazie alle sue dimensioni ridotte e alle antenne GPS e GSM incorporate, può essere reso operativo in brevissimo tempo e può essere posizionato praticamente ovunque.
 VALIGIE DI SICUREZZA
valigie di sicurezzaLe valigie di sicurezza, sono preferiti dagli ufficiali più anziani e da uomini d'affari per il suo rivestimento in cuoio di alto valore, per lo stile alla moda, per l’ampia gamma di scopi. Ha le funzioni di impulso ad alto voltaggio, di controllo radio remoto, anti-perdita, antifurto ed altro.
 LOCALIZZATORE RF
localizzatore rf

Localizzatore di oggetti, studiato appositamente per coloro che hanno l’esigenza di tenere sotto controllo i loro animali domestici, ad un costo assai limitato, ma non solo puo' anche essere utilizzato per ritrovare oggetti preziosi, localizzare bici da corsa rubate e automobili parcheggiate.