Camerieri collegati via Bluetooth nel ristorante del futuro

Spaghetti

Questa sera vogliamo parlarvi di una idea sviluppata, una volta tanto, non da noi o da uno dei nostri consulenti, ma da parte di uno dei nostri clienti; l’idea è in corso di progettazione, e potrebbe sfociare nel primo ristorante al mondo in cui i camerieri sono in costante comunicazione con gli chef, grazie ad una rete di microauricolari Bluetooth.

Un ristorante del quale non diremo il nome per motivi di riservatezza, ma anche perché il progetto è soltanto nella sua fase iniziale, sta dotando i propri camerieri di un auricolare senza fili. Tale auricolare, inserito nell’orecchio del personale che serve ai tavoli, nonché di coloro che preparano bevande e pietanze, consentirebbe loro di comunicare a distanza tra loro all’interno del locale.

In questo modo, mentre il cameriere è al tavolo a raccogliere le ordinazioni dal cliente, gli basterà “dettare” l’ordinazione tramite un microfono collegato all’auricolare, ed il barista o cuoco, a sua volta munito della stessa apparecchiatura, potrà iniziare a preparare quanto ordinato in tempo pressoché reale, eliminando i tempi morti che intercorrono tra quando il cameriere termina il giro ai tavoli, ed il momento in cui l’ordinazione viene effettivamente portata in cucina.

Ovviamente, i camerieri saranno anche dotati di piccoli terminali, sempre collegati in modalità Bluetooth, con i quali trasmettere l’ordine che verrà visualizzato e stampato direttamente in cucina o al bar.

Inoltre, il sistema di auricolari Bluetooth può funzionare anche nella direzione opposta. Infatti, in questo modo, il cuoco che ha appena preparato un piatto, può avvisare in tempo reale il cameriere, in modo che quest’ultimo, che magari in quel momento si trova dalla parte opposta del ristorante, possa passare in cucina, ritirare il proprio piatto e servirlo al cliente ancora caldo e fumante.

Altro vantaggio sarebbe quello di essere informati in tempo reale dalla cucina in merito alla presenza o meno di un determinato ingrediente. Quante volte ci è capitato, andando al ristorante, di veder tornare il nostro cameriere qualche minuto dopo l’ordine, per informarci con espressione contrita che purtroppo la pancetta è finita e pertanto non potremo assaporare quel bel piatto di bucatini all’amatriciana che stavamo aspettando con tanta ansia?

Grazie al collegamento in tempo reale, non avremmo più di queste sorprese perché il cameriere, avvertito “in diretta” dalla cucina tramite il suo microauricolare, ci consentirebbe di ordinare una pietanza alternativa.

Questo sistema, pertanto, consentirebbe di velocizzare il servizio, nonché di garantire qualità e freschezza del cibo servito a tavola, evitando brutte sorprese per l’avventore, che non rischierebbe di dover attendere a vuoto per magari vedersi servire un bel piatto di spaghetti… bello sì, ma magari non esattamente caldo fumante!

Quando il progetto sarà stato completato, avremo il primo ristorante in Italia che, oltre a servire il buon cibo della nostra penisola, lo farà in maniera tecnologicamente avanzata, guadagnandone in rapidità di servizio e… in bontà e freschezza. Non avete già l’acquolina in bocca?

4 thoughts on “Camerieri collegati via Bluetooth nel ristorante del futuro

  1. Desidereri sapere se il progetto e’ andato a buon fine perche sarei interessata ad auricolari senza fili nel mio ristorante.
    In attesa di un vostro cortese riscontro,cordiali saluti FioraPiccione

  2. Buon giorno saremmo interessati ad avere maggiori informazioni a riguardo.
    Siamo una piccolo bar tavola fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.