Lo scanner 3D per catturare immagini anche ad un km di distanza

Lo scanner 3D per catturare immagini anche ad un km di distanza

Un gruppo di fisici di Edimburgo promettono una rivoluzione imminente nel settore della sicurezza e non solo. Al centro del loro progetto ci sarebbe un dispositivo in grado di esaminare un veicolo o un particolare oggetto anche ad un chilometro di distanza.

La tecnologia utilizzata si chiama “time of flight” ed è già stata adottata per i sistemi “auto senza guidatore”, che però hanno avuto problemi nel percepire gli oggetti più lontani. E la precisione a lunga distanza sarebbe proprio la caratteristica di vanto del nuovo prodotto che esalta una possibilità di errore al massimo di un millimetro.

Vediamo come funziona: l’oggetto che si vuole scovare viene colpito da un raggio laser infrarosso a basso voltaggio e, in base al “tempo di volo”, quindi alla velocità di ritorno della luce (oltre che a un software di image processing), viene effettuata una ricostruzione molto accurata.

Gli ideatori sperano di poter arrivare a captare fino ad un raggio di 10 Km se otterranno l’autorizzazione a procedere, e chiaramente anche i finanziamenti necessari. Sempre i progettisti dello scanner ritengono che grazie a future correzioni apportate al processore di immagini si potrà arrivare a misurare anche la velocità e la direzione di un oggetto. Lo strumento potrà certamente avere impiego in campo militare, nelle aree di guerra o per prevenire il rischio di terrorismo.

Resta ancora un limite nell’impiego dello scanner: esso non capta la pelle umana poiché questa reagisce diversamente, un volta colpita dal laser, rispetto agli altri materiali, rimandando un’immagine poco chiara. Dunque per tenere sotto controllo a lunga distanza gli esseri umani e i loro movimenti dovremo ancora far ricorso alle microspie GSM, strumenti che permettono di ascoltare da qualsiasi distanza e che, attraverso potenti software, offrono la possibilità di eliminare anche eventuali rumori esterni (rumori, fruscii..). Insomma il campo della sicurezza e della sorveglianza non conosce più confini sia di tempo che di spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.